Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

L'approvazione del contratto con ArcelorMittal nel settembre del 2018

Ve lo ricordate il plebiscito? Diceste sì al 94%

Cari operai, è il momento della sincerità e di tirare le somme. Si sapeva benissimo che l'ILVA non aveva alcun futuro. Non avete creduto all'evidenza dei numeri, dell'economia. Occorreva un Piano B. Ma purtroppo vi siete fatti illudere. E avete votato con un plebiscito per la vostra rovina.
11 giugno 2020

Ve lo ricordate il plebiscito?

"Ilva, plebiscito degli operai di Taranto per Arcelor Mittal: sì al 94 per cento", titolava Repubblica il 13 settembre 2018.

Si fa presto oggi a mandare le maledizioni a Mittal. Ma il 13 settembre 2018 gli operai di Taranto hanno votato al 94% "sì" ad Arcelor Mittal.

Non sapevate che sareste stati maciullati? Operaio ILVA

Avevo spiegato benissimo sia su PeaceLink sia sul Fatto Quotidiano, numeri alla mano, quello che vi sarebbe accaduto. Ma voi avete creduto alla propaganda. Non avete creduto all'evidenza dei numeri, dell'economia. Purtroppo vi siete fatti illudere. E avete votato con un plebiscito per la vostra rovina.

Adesso Mittal va via con il portafoglio clienti.

E più continuerete a difendere una fabbrica decotta, senza clienti e senza futuro, peggio sarà. Anche se produrrete dieci milioni di tonnellate di acciaio, a chi venderete? Ai clienti ora di Mittal?

Votando per Mittal al 94% avete votato per la vostra fine.

Cari operai, un consiglio: chiedete di salvare voi e le vostre famiglie, non la fabbrica che affonda in un mare di debiti. Essa perde 100 milioni al mese, ben più della somma di tutte le vostre busta paga. Uno sproposito. I numeri non sono propaganda; invece quella su cui vi siete basati sì: era pura propaganda. E ci siete cascati. Avete dato fiducia alle chiacchiere (quelle che tanto odiate!), al libro dei sogni (quello a cui dite di non credere!). Vi hanno illuso, vi siete illusi.

Vi hanno promesso un futuro che non c'era, ora è il momento del risveglio e della consapevolezza.

Articoli correlati

  • Le emissioni dello stabilimento ILVA continuano ad essere incompatibili con la salute pubblica
    Taranto Sociale
    Lo conferma lo studio dell'OMS

    Le emissioni dello stabilimento ILVA continuano ad essere incompatibili con la salute pubblica

    Da ora in poi, con i dati OMS che vanno a confermare le precedenti Valutazioni Danno Sanitario, non si può più considerare normale una situazione anomala. Questo rapporto dell'OMS a nostro parere costituisce notizia di reato.
    22 gennaio 2022 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute
    Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
  • "Acciaierie cancerogene": i veleni di Taranto arrivano su Al Jazeera
    Ecologia
    Oggi mobilitazione dei lavoratori ILVA in AS a cui non viene affidata alcuna bonifica ambientale

    "Acciaierie cancerogene": i veleni di Taranto arrivano su Al Jazeera

    "I tribunali stabiliscono che gli inquinanti incrementano l'incidenza del cancro", sottotitola questo servizio televisivo in inglese che mette in evidenza, accanto ai dichiarati propositi governativi di "acciaio verde", il ruolo attuale del carbone nel creare una tossicità intollerabile.
    7 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Perché la popolazione di Taranto è sotto attacco
    Ecologia
    Conferenza stampa

    Perché la popolazione di Taranto è sotto attacco

    Fondi scippati alle bonifiche dei terreni e della falda, richiesta di revisione dell'AIA in senso peggiorativo e di declassamento del rischio cancerogeno per Taranto da "inaccettabile" ad "accettabile" con una nuova Valutazione Danno Sanitario.
    5 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)