Accade in provincia di Taranto

"Sei un pacifista", gli vietano l'ingresso in una spiaggia militare

Ospite non gradito dello stabilimento balneare dell'Aeronautica militare perché pacifista
16 luglio 2011

"Lei può entrare, ma suo marito non è un ospite gradito". "Per quale motivo, scusi?", chiede sorpresa la signora. "Perché questa è una struttura militare e suo marito è un pacifista". Franco Gentile, il pacifista

A raccontare questa storia che ha dell'incredibile è Franco Gentile,  iscritto a Sinistra Ecologia e Libertà, oltre che assessore della Provincia di Taranto per le politiche sociali. Lo vedete qui a destra nella foto.

"Nei giorni scorsi  - spiega Gentile - avevo richiesto per la mia famiglia un permesso di dieci giorni per accedere alla spiaggia.  Questo mi era stato accordato dal comandante di Gioia del Colle. Quando mia moglie è arrivata all'ingresso le è stato detto, però, che non sarei potuto entrare perché noto pacifista".

Quando Gentile viene avvisato per telefono dalla moglie pensa che sia uno scherzo.

Perciò telefona al lido di Chiatona, gestito dall'Aeronautica Militare, e chiede spiegazioni, specificado di avere la fedina penale pulita.

"Non basta la fedina penale pulita - gli viene risposto - lei conferma di essere un pacifista?"

"Sì ma ho controllato anche il mio casellario ed ho visto che è limpido. Non le basta?"

"No, lei qui non entra".

Ora Gentile ha scritto una lettera al Comando di Gioia del Colle e allo Stato maggiore per violazione della Costituzione Italiana  e della Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo. 

Il fatto è accaduto a Chiatona, 15 km a sud di Taranto, all’ingresso della spiaggia dell’Aeronautica Militare.

Articoli correlati

  • Bertrand Russell: "Rendete la vita degna di essere raccontata"
    Storia della Pace
    Un testimone della pace e un promotore del disarmo nucleare

    Bertrand Russell: "Rendete la vita degna di essere raccontata"

    Scarica l'infografica e condividila sui social network
    3 aprile 2018 - Redazione PeaceLink
  • La rivolta antimilitarista del 1920 che piegò il governo
    Storia della Pace
    La città di Ancona sostenne l'ammutinamento cantando "non vogliam trucidar gli schiavi"

    La rivolta antimilitarista del 1920 che piegò il governo

    Nel giugno del 1920 i bersaglieri assunsero il controllo della caserma Villarey disarmando i propri superiori, perché temevano di essere inviati in Albania, dove era in corso l'occupazione italiana con duri combattimenti. La rivolta costrinse il governo Giolitti al rimpatrio delle truppe in Italia.
    Alessandro Marescotti
  • Linus Pauling
    Ecodidattica
    Due volte Premio Nobel

    Linus Pauling

    Pauling dimostrò, con dati scientifici e statistici, che la ricaduta dei frammenti radioattivi dei test atomici, divenuti ancora più potenti con l'invenzione della bomba a idrogeno, avrebbe fatto aumentare la diffusione del cancro e di difetti genetici negli adulti e nei neonati. Il 15 luglio 1955 Pauling, con altri 52 premi Nobel, firmò la "Dichiarazione di Mainau" che chiedeva la sospensione delle esplosioni nucleari nell'atmosfera.
    31 agosto 2016 - Giorgio Nebbia
  • PeaceLink e Unimondo - Gli albori del femminismo
    Pace
    UNIMONDO Editoriale:

    PeaceLink e Unimondo - Gli albori del femminismo

    28 giugno 2016 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)