Al-Jazira: direttore emittente chiede spiegazioni a Blair

26 novembre 2005
Fonte: AGIS

Il direttore di 'al-Jazira', Wadhan Khanfar, ha preannunciato una propria lettera a Tony Blair con la quale esigera' spiegazioni dal premier britannico a proposito dell'incontro da questi avuto con George W. Bush nell'aprile dell'anno scorso a Washington, e durante il quale il presidente americano avrebbe messo a parte l'ospite dell'intenzione di far bombardare l'emittente televisiva satellitare con sede in Qatar, a suo dire responsabile di parzialita' a favore del terrorismo islamico, se non addirittura di connivenza. Il proposito di Bush emergerebbe da un memorandum riservato con la trascrizione del colloquio riservato, stralci del quale erano stati divulgati mercoledi' dal quotidiano londinese 'The Daily Mirror'. Khanfar, intervstato dalla radio del network pubblico 'Bbc', ha aggiunto che sollicitera' Blair a rendere di pubblico dominio l'intero testo del documento, malgrado esso sia tuttora secretato e il governo britannico abbia minacciato di denunciare in sede penale qualsiasi testata giornalistica rivelasse ulteriori parti del memorandum; il monito, che configurava un possibile procedimento giudiziario per violazione del segreto di stato, e' stato confermato sia dal 'Daily Mirror' sia da altri due giornali inglesi, 'The Times' e 'The Guardian', che hanno parlato senza mezzi termini di "bavaglio alla stampa" nel Regno Unito. "la lettera", ha spiegato il direttore di 'al-Jazira' alla stazione radiofonica pubblica britannica, "ricordera' che la nostra emittente e' uin funzione ormai da nove anni, che rappredsenta il piu' importante foro della democrazia nel mondo arabo, e che dunque le indiscrezioni di cui siamo venuti a conoscenza sono estremamente preoccupanti. Pertanto", ha proseguito Khanfar, "chiediamo appropriate spiegazioni, e vorremmo prpprio conoscere i fatti". "Dobbiamo sapere se quella discussione sia avvenuta o meno", ha incalzato il giornalista, "se quel memorandum esista davvero oppure no. Il fatto di vietare la pubblicazione di tale documento suscita notevoli preoccupazioni e parecchi dubbi. E' di importanza storica il venire a sapere con esattezza che cosa e' successo", ha concluso Khanfar.

Articoli correlati

  • Riunite con i loro bambini “futuri terroristi”, le donne yazidi vengono ripudiate
    Pace
    Confine Iraq-Siria

    Riunite con i loro bambini “futuri terroristi”, le donne yazidi vengono ripudiate

    Gli anziani yazidi rinnegano i figli delle ex schiave dello Stato islamico, costringendole a scegliere tra i loro bambini e la loro comunità
    9 aprile 2021 - Martin Chulov e Nechirvan Mando ad Arbil
  • Un viaggio di pace
    Pace
    Nel Kurdistan iracheno il momento finale del viaggio di Papa Francesco

    Un viaggio di pace

    I Curdi e il Kurdistan, grazie alla loro accoglienza al Papa, hanno confermato, come sempre, di essere un popolo di pace e terra di accoglienza, fratellanza e convivenza tra culture, religioni ed etnie diverse, se questa terra viene lasciata e tenuta lontana dagli interessi politici ed economici.
    7 marzo 2021 - Gulala Salih
  • Iraq, la rivolta continua
    Conflitti
    La situazione attuale

    Iraq, la rivolta continua

    Dopo la pandemia, il crollo del prezzo del petrolio e la nomina, frutto del compromesso tra USA e Iran, di al-Kadhimi come primo ministro, cosa è cambiato?
    19 ottobre 2020 - Valeria Poletti
  • Da piazza Tahir all'Italia: la guerra porta solo altra guerra
    Pace
    Foto dalle piazze pacifiste italiane

    Da piazza Tahir all'Italia: la guerra porta solo altra guerra

    Il 25 gennaio in oltre 50 città italiane associazioni, movimenti e cittadini hanno organizzato eventi aderendo all'appello Spegniamo la guerra, accendiamo la Pace. PeaceLink pubblica le foto di alcune piazze. E alla vigilia è stata diffusa un'importante lettera dalla società civile irachena
    27 gennaio 2020
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)