Studio della European Interactive Advertising Association

Media, internet piace piu' di giornali e riviste

In Europa, il 20% del tempo e' dedicato alla navigazione in Rete. L'accesso alle informazioni disponibili online influenza e genera acquisti offline e la possibilita' di scelta e la convenienza sono tra le ragioni del maggiore utilizzo del web
2 dicembre 2004
Fonte: Rai.it - 02 dicembre 2004

Internet rappresenta il 20% del consumo totale di media in Europa, piu' di giornali e riviste: e' quanto emerge da una ricerca commissionata dalla European Interactive Advertising Association. Il 42% degli utenti internet europei si collega tutti i giorni della settimana, l'accesso alle informazioni disponibili online influenza e genera acquisti offline e la possibilita' di scelta e la convenienza sono tra le ragioni del maggiore utilizzo della Rete.

Lo studio posiziona Internet a livelli di consumo piu' alti delle riviste (8%) e dei quotidiani (11%) per quanto riguarda l'utilizzo dei media, collocandolo a ridosso dei livelli registrati dalla radio (30%). La televisione rappresenta ancora il mezzo a cui viene dedicata la maggior parte del tempo (33%), ma piu' di un terzo delle persone che si collegano al Web (35%) dichiara di guardare meno tv, come conseguenza dell'uso di Internet. Tra la sempre piu' numerosa audience online europea, il 42% si collega ogni giorno mentre 1 persona su 10 dichiara di passare almeno 25 ore alla settimana navigando sul web.

La ricerca Pan-Europea EIAA 'Media Consumption Study', svolta dall'agenzia di ricerca leader Millward Brown, e' stata progettata anche per misurare la percezione dei consumatori verso Internet e, di rimando, il ruolo del web all'interno del consumo dei media. Oltre la meta' degli utenti ritiene che Internet sia il medium ideale nei momenti di forte impegno e vivacita' intellettuale; il 61% lo considera utile per tenersi sempre aggiornati.

Per meta' degli utenti e' la fonte preferita di informazioni; il 70% vede nel web il miglior alleato per trovare cio' che desiderano quando lo desiderano, per l'80% e' il medium piu' efficiente dal punto di vista del tempo (80%). Un consumatore su tre arriva ad ammettere che si sentirebbe perduto senza. Il 45% usa Internet per prenotare biglietti, il 37 per leggere il giornale, il 35 per chattare con amici, il 31 per fare acquisti, e una persona su 4 oggi ascolta musica on-line. L'88% degli intervistati usa regolarmente la posta elettronica e quasi la meta' organizza on-line le attivita' finanziarie. Infine, i siti dedicati ai viaggi (47%) e alla musica (39%) sono molto frequentati dagli internauti

Note: Fonte: http://www.rai.it/news/articolonews/0,9217,93729,00.html

Articoli correlati

  • Kimbau

    La tecnologia che salva la vita

    "La tecnologia è buona nell'uso che ne facciamo, cattiva nell'uso che ne facciamo".
    30 dicembre 2013 - Antonietta Podda
  • Adesso può baciare lo schermo
    Sociale
    Aumentano i matrimoni “virtuali”

    Adesso può baciare lo schermo

    Internet rivoluziona il giorno più bello per antonomasia
    16 dicembre 2013 - Sarah Maslin Nir
    Traduzione a cura di PeaceLink
  • Gli adolescenti e il social network
    CyberCultura
    È vero che gli adolescenti che socializzano troppo online non sono più capaci di comunicare di persona? Secondo Clive Thompson i fatti parlano diversamente.

    Gli adolescenti e il social network

    E se ne traessero dei vantaggi?
    25 novembre 2013 - Clive Thompson
    Traduzione a cura di PeaceLink
  • Notte bianca della rete
    MediaWatch
    Ieri a Roma le associazioni hanno promosso una "notte della rete" per la libertà di espressione e di informazione

    Notte bianca della rete

    Continua con incontri e dibattiti la protesta di chi ritiene incostituzionale che un'autorità amministrativa possa modificare i contenuti di un sito, senza l'intervento di un giudice
    6 luglio 2011 - Lidia Giannotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.10 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)