MediaWatch

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Adesso può baciare lo schermo
    Aumentano i matrimoni “virtuali”

    Adesso può baciare lo schermo

    Internet rivoluziona il giorno più bello per antonomasia
    16 dicembre 2013 - Sarah Maslin Nir
  • Gli adolescenti e il social network
    È vero che gli adolescenti che socializzano troppo online non sono più capaci di comunicare di persona? Secondo Clive Thompson i fatti parlano diversamente.

    Gli adolescenti e il social network

    E se ne traessero dei vantaggi?
    25 novembre 2013 - Clive Thompson
  • Notte bianca della rete
    Ieri a Roma le associazioni hanno promosso una "notte della rete" per la libertà di espressione e di informazione

    Notte bianca della rete

    Continua con incontri e dibattiti la protesta di chi ritiene incostituzionale che un'autorità amministrativa possa modificare i contenuti di un sito, senza l'intervento di un giudice
    6 luglio 2011 - Lidia Giannotti
  • Countdown Internet Italia?

    Countdown Internet Italia?

    Da domani 6 luglio l'Agcom potrà oscurare siti internet accusati di violare il diritto d'autore.
    5 luglio 2011 - Loris D'Emilio

Le cinque raccomandazioni di Reporters sans Frontières per la libertà di espressione su Internet

L'organizzazione, insieme ad un gruppo di webloggers e cyberdissidenti, si prepara alla Conferenza Mondiale sulla Società dell'Informazione.
23 febbraio 2005
Fonte: Reporters sans Frontières (http://www.rsf.org) - 17 febbraio 2005

1. Qualsiasa legislazione sulla circolazione dell'informazione su Internet dev'essere fondata sul principio della libert d'espressione come sancito dall'articolo 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo.
2. Solo l'internauta può decidere a quali informazioni può e vuole accedere sulla Rete. Il filtraggio a priori dei contenuti, da parte dello Stato o di un'entità privata, è inaccettabile. Di conseguenza, i sistemi di filtro possono essere installati solo su richiesta del navigatore e solo alla sua connessione personale. Ogni politica di fitraggio ad un livello superiore - nazionale o locale - è contraria al principio di libera circolazione dell'informazione.
3. La decisione di chiudere un sito web, anche se illegale, non può essere presa da un host o da qualsiasi altro fornitore tecnico. Solo un giudice può ordinare l'interdizione di una pubblicazione su Internet. Di conseguenza, un host non dev'essere perseguito a livello civile o penale per aver ospitato contenuti illeciti, salvo nel caso in cui esso abbia rifiutato di eseguire una decisione giudiziaria di un tribunale imparziale ed indipendente.
4. La giurisdizione di una Stato, in materia civile o penale, dev'essere esercitata esclusivamente sui contenuti ospitati sul suo territorio o diretti specificamente ai suoi cittadini internauti.
5. I responsabili di pubblicazioni online, compresi i webloggers e i responsabili di siti personali, devono beneficiare delle stesse protezioni e riguardi dei giornalisti professionisti poichè, come questi ultimi, essi mettono in pratica una libertà fondamentale: la libertà d'espressione.

Note:

Per maggiori informazioni: http://www.radionongrata.org
Tradotto da Chiara Rancati per www.peacelink.it.
Il testo può essere liberamente utilizzato per scopi non commerciali citando la fonte, l'autore e il traduttore.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)