Migranti

Lista Diritti Globali

Archivio pubblico

Campagna di sensibilizzazione sull'informazione sociale

NUOVA CENSURA DELL'ANSA

Quello che segue è il testo di una nota dettata ai dimafoni in accordo con Ansa
cultura di Roma. Si tratta della terza censura preventiva di quella agenzia di
stampa in quattro giorni. In questo lasso di tempo all'Ansa hanno omesso note e
comunicati dei tre siti congiunti, di Arcoiris e del sottoscritto. Nei giorni scorsi
hanno preso d'assalto i telefoni della più importante agenzia di stampa italiana,
non solo numerosi parlamentari come il senatore Occhetto, l'onorevole Russo Spena,
la senatrice De Zulueta e altri, insieme a ong e liberi cittadini, chiedendo
ripetutamente di pubblicare i pezzi. Ma questo non è mai successo.
Ecco quindi l'ultima nota su cui si sono abbattute le cesoie preveventive dell'Ansa.
6 giugno 2005
Stefano Mencherini (giornalista indipendente e regista RAI)

"Come giornalista indipendente e regista Rai annuncio che giovedi' 9 giugno
prossimo iniziero' uno sciopero della fame a oltranza fino a quando la Rai
Radio Televisione Itailana, quindi servizio pubblico, non sdoganera' dalle
censure il mio film inchiesta 'Mare Nostrum', sui disastri della Legge
Bossi-Fini-Mantovano, una legge che non solo il presidente della Regione
Puglia Niki Vendola ha dichiarato illegale.
Alla mia azienda si stanno rivolgendo in queste settimane migliaia e
migliaia di cittadini che pagano il canone del servizio pubblico, decine di
parlamentari, di cinque schieramenti diversi (Margherita, Ds, Prc, Verdi,
Pdci), decine e decine di suore e preti di vera carita', personalita' del
mondo della cultura e dell'informazione, che hanno gia' sottoscritto sui
siti Articolo 21, Peacelink e Melting Pot un appello al servizio pubblico
della Rai.
Rinnovo infine, una preghiera al Santo Padre, al quale ho lasciato copia,
insieme a una lettera sottoscritta dai firmatari dell'appello, di 'Mare
Nostrum', ad esprimersi il prima possibile contro l'illegalita' dei centri
di permanenza temporanea, le nostre Guantanamo e la disumana e incivile
legge Bossi-Fini-Mantovano contro l'immigrazione".
stefano mencherini

Articoli correlati

  • Francesca Borri fermata all'areoporto del Cairo
    MediaWatch
    Ha collaborato con PeaceLink, seguendo le vicende di Taranto e dell'ILVA

    Francesca Borri fermata all'areoporto del Cairo

    Il fermo non ha alcuna motivazione. Le è stato tolto il cellulare rendendo impossibile contattarla. PeaceLink ritiene quest'azione un evidente abuso di potere e auspica che al più presto la situazione venga risolta consentendole di svolgere liberamente la sua attività di giornalista.
    11 ottobre 2019 - Redazione PeaceLink
  • Left. Mai più, la vergogna italiana dei lager per immigrati
    Migranti

    Left. Mai più, la vergogna italiana dei lager per immigrati

    Un libro in edicola con Left sulla storia rimossa dei Cpt/Cie/Cpr dalla Turco-Napolitano ad oggi
    11 ottobre 2019 - Alessio Di Florio
  • Dino Frisullo e lo…deserto
    Migranti

    Dino Frisullo e lo…deserto

    Dalla cronaca locale vastese lo spunto per ricordare l'ultima grande denuncia di Dino Frisullo contro il cpt Regina Pacis di Lecce
    9 giugno 2018 - Alessio Di Florio
  • No ad ogni rigurgito xenofobo e anti-migranti. Non sono nemici e non minacciano nessuno né tolgono diritti
    PeaceLink Abruzzo

    No ad ogni rigurgito xenofobo e anti-migranti. Non sono nemici e non minacciano nessuno né tolgono diritti

    Davanti al dramma di chi cerca di giungere in Europa per fuggire da guerre, miseria, persecuzioni politiche e al fallimento delle attuali politiche sulle migrazioni, l’azione comune deve essere quella per costruire Comunità civili, solidali e accoglienti in Italia e in tutta Europa. Comunità dove non si spendano immensi patrimoni solo per salvare le banche e comprare armi ma basate sull’equità economica e sul riconoscimento dei diritti di tutti, come richiesto anche dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e da altre convenzioni internazionali.
    28 aprile 2015 - Alessio Di Florio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.27 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)