Palestina

PARMA SI OPPONE all'AGGRESSIONE ISRAELIANA su GAZA! IL CONSIGLIO COMUNALE DICHIARA LA SUA OPPOSIZIONE AL MASSACRO!

Laura Tussi29 luglio 2014

Il dialogo per la pace contro ogni razzismo e fascismo

PARMA SI OPPONE ALL'AGGRESSIONE ISRAELIANA SU GAZA!
IL CONSIGLIO COMUNALE DICHIARA LA SUA OPPOSIZIONE AL MASSACRO!

"Oggi, giovedì 24 luglio, il Gruppo d'Azione per la Palestina con la Comunità Palestinese ha organizzato un presidio sotto il Comune di Parma, per fare pressione al Consiglio Comunale che in contemporanea votava un mozione di condanna all'aggressione israeliana su Gaza.
Più di centocinquanta persone per tutto il pomeriggio hanno manifestato in maniera determinata e rumorosa la loro opposizione al regime israeliano, alla criminale aggressione di Gaza e all'occupazione che da 66 anni insanguina la Palestina; palestinesi, arabi, italiani, tutti uniti per dichiarare il proprio sostegno al popolo palestinese e alla sua resistenza.
Primo caso in Italia, il Consiglio Comunale di Parma ha approvato una mozione di condanna dell'offensiva sionista sulla Striscia di Gaza, evidenziando la barbara uccisione di massa di civili palestinesi, indiscriminatamente massacrati sotto le bombe sioniste, che, dobbiamo ricordare, vengono sganciate da caccia bombardieri che il nostro governo, tra altri, fornisce allo Stato di Israele.
Di fronte all'evidenza di questo ennesimo tentativo di genocidio e alla pressione di tutti i militanti filo-palestinesi il Consiglio Comunale ha votato all'unanimità la mozione di condanna dell'aggressione sionista e di supporto alla popolazione di Gaza , vittima dell'ennesima tentativo di genocidio, finalizzato alla pulizia etica della Palestina.

Nessuno deve rimanere indifferente di fronte all'occupazione e il massacro!
Sosteniamo il popolo palestinese e la sua resistenza!
Che ogni città faccia esprimere chi li rappresenta!"

Articoli correlati

  • Gaza senza vincitori e vinti ma con un impatto internazionale enorme
    Conflitti
    Intanto le autorità politiche dell'Iran approfittato del conflitto palestinese

    Gaza senza vincitori e vinti ma con un impatto internazionale enorme

    Le vicende tragiche di questi giorni rendono evidente che l’uso della forza, anche da parte di uno Stato fortemente militarizzato come Israele e dei suoi alleati, non potrà mai risolvere le tensioni e i problemi emersi
    18 novembre 2023 - Mohsen Hamzehian
  • Cisgiordania, violenze e soprusi allarmano l’Onu
    Palestina
    Mille i palestinesi costretti a fuggire, 160 gli uccisi

    Cisgiordania, violenze e soprusi allarmano l’Onu

    La violenza è alimentata non solo dalle forze militari ma anche dai coloni israeliani, armati e supportati dall'esercito. Il fenomeno ha portato all'abbandono di intere comunità palestinesi, con più di mille persone che hanno lasciato le proprie case a causa della violenza.
    10 novembre 2023 - Redazione PeaceLink
  • Guerra Israele-Hamas: elenco degli eventi principali, giorno 30
    Conflitti
    Conflitto israelo-palestinese

    Guerra Israele-Hamas: elenco degli eventi principali, giorno 30

    Mentre il conflitto tra Israele e Hamas entra nel suo 30° giorno, facciamo il punto della situazione elencando i fatti principali.
    6 novembre 2023 - Sara Piccinini
  • Manifestazioni per la pace in Palestina in tutto il mondo
    Pace
    Solo a Washington DC, 300.000 manifestanti, la più grande protesta dai tempi di Vietnam

    Manifestazioni per la pace in Palestina in tutto il mondo

    Secondo l'agenzia delle Nazioni Unite UNRWA, in appena tre settimane i bambini palestinesi uccisi sono più di quelli che muoiono in un anno intero in tutti i conflitti militari attivi nel resto del mondo, compresa l'Ucraina. Le proteste contro questo genocidio si moltiplicano ovunque.
    6 novembre 2023 - Patrick Boylan
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.14 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)