La prima Perugia-Assisi 60 anni fa, il 24 settembre 1961

La marcia Perugia-Assisi chiede di entrare nel Patrimonio Unesco

È attiva una Campagna di raccolta firme per chiedere che la storica marcia per la pace venga inserita nel patrimonio mondiale dell'umanità Unesco
14 agosto 2021

60'anni Perugia-Assisi

La marcia della pace Perugia-Assisi ha la forza del sogno a occhi aperti, dell'appuntamento tra innamorati, rigenera lo spirito di chi vi partecipa. Ogni anno decine di migliaia di persone da tutto il mondo si incontrano alla Perugia-Assisi per promuovere il dialogo tra generazioni e culture diverse; per promuovere i principi della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, contro le guerre e le ingiustizie. Camminare insieme con una meta comune è una straordinaria metafora del cammino dell’umanità alla ricerca della pace. 
Persino l'anno scorso, assunte tutte le precauzioni per scongiurare la trasmissione del covid-19, la marcia c'è stata; tutti con la mascherina, invece della marcia si è organizzata una catena umana, si sono mantenute le distanze interprersonali tenendo ognuno un capo di una bandiera iridata, di uno striscione, o fazzoletti e lunghe corde.

Quest'anno sul sito web ufficiale si può partecipare alla scrittura collettiva della storia della marcia, caricando una foto, una testimonianza, o scrivendo un ricordo. Inoltre è aperta una Campagna per chiedere all'Unesco di inserire la Perugia-Assisi nel patrimonio mondiale per l'umanità. Sarebbe un riconoscimento meritato e darebbe a tutti una garanzia in più sulla continuità di questa bellissima storia.
Quest'anno la marcia si terrà domenica 10 ottobre, sarà la 24esima marcia della pace Perugia-Assisi. 


Articoli correlati

  • L'evoluzione del pacifismo
    Storia della Pace
    I movimenti pacifisti dall'Ottocento al Novecento.

    L'evoluzione del pacifismo

    I movimenti pacifisti sono diventati lievito di speranza e la loro attività si è intrecciata con altri movimenti: per i diritti civili, per l’emancipazione della donna, per i diritti umani, per l’autodeterminazione dei popoli e per la difesa dell’ambiente.
    14 settembre 2021 - Laura Tussi
  • Pacifismo: un’altra prospettiva?
    Pace
    Pace: alta aspirazione dell’umanità

    Pacifismo: un’altra prospettiva?

    "È ancora lunga la strada perché la guerra diventi un tabù come l’incesto - afferma padre Alex Zanotelli - ma vi è chi la percorre". Il pacifismo. Un impegno da non dimenticare, per il futuro e per la storia, se la storia è selezione delle cose da ricordare, per la memoria e il futuro
    9 settembre 2021 - Laura Tussi
  • La pace, impossibile?
    Pace
    Il pacifismo inglese e non solo attinse forza dal ricordo degli orrori della prima guerra mondiale

    La pace, impossibile?

    “Mai più guerre” fu lo slogan con il quale molti si identificarono per lo stretto rapporto intrattenuto di persona con la sofferenza e la morte provocata dalla guerra
    1 settembre 2021 - Laura Tussi
  • Gino Strada, una voce libera
    Editoriale
    E' morto il fondatore di Emergency

    Gino Strada, una voce libera

    Nei momenti bui della nostra storia ha saputo rappresentare la voce fuori dal coro, la voce coerente e libera che sapeva pronunciare parole di verità. Alle guerre, anche a quelle cosiddette "umanitarie", ha detto no, e ha avuto ragione. Il pacifismo deve molto alla sua intransigenza.
    13 agosto 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)