Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

La condizione operaia ormai passata di moda nei discorsi intellettuali, è fra le più ignorate

Taranto: I diritti umani e le pensioni degli operai

Allungare l'età pensionabile di queste persone, per me, è un crimine contro i diritti umani.
12 agosto 2007
Curzio Maltese
Fonte: Venerdì di Repubblica

ILVA di Taranto L'ultimo operaio morto all'ILVA di Taranto si chiamava Domenico Occhinegro e aveva soltanto 26 anni. Mancava poco alla fine del turno e gli è caduto addosso un tubo di acciaio di 3 tonnellate. E' il 40esimo morto dal 1993 nella più grande fabbrica Italiana, "un gigante fra gli ulivi avido di sacrifici umani" come scrive Giancarlo De Cataldo. Ma per arrivare al vero numero dei sacrifici umani bisogna moltiplicare la cifra per alcune centinaia. Dipende dalle stime sanitarie sulle morti per cancro fra lavoratori e popolazione. Il nuovo sindaco di Taranto, il pediatra Ippazio Stefàno, eletto con il 75% dei voti al ballottaggio, è diventato un simbolo cittadino curando per decenni i bambini ammalati di fabbrica.

L'ILVA è grande 3 o 4 volte la città che in teoria la ospita, conta quasi 300km di ferrovie interne, ciminiere alte come palazzi e butta nel cielo di Taranto oltre il 10% del monossido di carbonio presente in tutta l'Europa. Ha superato la crisi della siderurgia con l'avvento del gruppo Bresciano RIVA e soprattutto le commesse dalla Cina. Gli ordini sono imponenti, i turni di lavoro massacranti.

ILVA di Taranto Appena arrivati dal Nord i Riva, che sono padroni all'antica, hanno preso gli operai più "sindacalizzati" e gli hanno sbattuti in una palazzina-lager, la Laf. Per questo crimine sono stati condannati con sentenza definitiva. Ma intanto hanno ottenuto il risultato di far crollare le iscrizioni al sindacato e quindi in controlli. In altre fabbrica il sindacato ci pensa da solo ad isolarsi. I controlli delle forze dell'ordine sono rarissimi e quei pochi certificano che 2 fabbriche su 3 in Italia sono fuori norma. Il risultato è che ogni anno muoiono 1300 lavoratori. E sono decine di migliaia le morti per malattie indotte, inquinamento, depositi nocivi non smantellati, come per esempio i siti di amianto.

Un grande merito del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è d'aver richiamato l'attenzione di tutti sulla tragedia degli infortuni sul lavoro, come non accadeva dai tempi di Sandro Pertini. Ma non basta.

La condizione operaia ormai passata di moda nei discorsi intellettuali, è fra le più ignorate.

Nell'ultima festa torinese per il lancio della cinquecento, fra i tanti discorsi certo interessanti e suggestivi, nessuno a speso una parola per il ruolo degli operai di Mirafiori alla catena di montaggio. Che naturalmente non si chiama più cosi ma Ute (unità tecnologica elementare). Però consiste essattamente, come un secolo fa, nel ripetere all'infinito lo stesso gesto.

Per un salario di mille, milleduecento euro al mese.
Allungare l'età pensionabile di queste persone, per me, è un crimine contro i diritti umani.

Articoli correlati

  • "Piantare alberi per compensare la CO2 dello stabilimento ILVA"
    Taranto Sociale
    Dopo il rapporto ONU sui cambiamenti climatici per PeaceLink occorre porre fine al carbone

    "Piantare alberi per compensare la CO2 dello stabilimento ILVA"

    Partendo dal fatto che “Taranto è maglia nera delle città italiane con solo 9 metri quadri di verde urbano per abitante”, Peacelink propone: “Sarebbe straordinario vedere i lavoratori dell'Ilva in esubero ripagare la città dei danni inferti con un programma di riassorbimento della CO2”.
    9 agosto 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Giovedì 14 ottobre 2021 ci sarà un presidio davanti al Tribunale di Taranto alle ore 11
    Ecologia
    Nuovo invito a scendere in piazza

    Giovedì 14 ottobre 2021 ci sarà un presidio davanti al Tribunale di Taranto alle ore 11

    Processo per la morte del piccolo Lorenzo Zaratta, deceduto con un tumore al cervello. Chiediamo giustizia per i cittadini di Taranto e del mondo! Udienza preliminare e costituzione delle parti civili: chiesto il processo per omicidio colposo per nove dirigenti dell'ex Ilva.
    9 ottobre 2021 - Fulvia Gravame
  • Aiuti di Stato, Alitalia e ILVA
    Economia
    Il Trattato di funzionamento dell'UE vieta gli aiuti di Stato

    Aiuti di Stato, Alitalia e ILVA

    Per il Financial Times l'Antitrust Ue avrebbe deciso di ritenere aiuti illegali i 900 milioni incassati nel 2017 da Alitalia. Per i restanti 400 del 2019 bisognerà attendere. La questione riguarda anche la più grande acciaieria italiana e il M5S per il finanziamento da 705 milioni di euro all'ILVA.
    10 settembre 2021 - Alessandro Marescotti
  • Edoardo Bennato: "Mio padre ha lavorato nell’Italsider e mi sento vicino alla vicenda ILVA"
    Cultura
    "Vendo Bagnoli" è la canzone dedicata alla chiusura del polo siderurgico napoletano

    Edoardo Bennato: "Mio padre ha lavorato nell’Italsider e mi sento vicino alla vicenda ILVA"

    "L'Italsider di Bagnoli - ha detto a Taranto - poi fu chiusa e si disse che si sarebbe valorizzato il turismo in quell’area perchè si poteva fare. Anche Taranto è una bella città che ha potenzialità turistiche e io mi auguro che si possa delineare un futuro migliore per tutti voi”.
    Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)