Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Il WWF Sezione di Taranto e Greenpeace gruppo locale di Taranto hanno organizzato la proiezion del film

" The Age of stupid "

Le due proiezioni pubbliche del film sono state volutamente organizzate nelle giornate che precedono la “marcia per l’ambiente” del 28 novembre a Taranto
23 novembre 2009
Gaetano Barbato (WWF sezione di Taranto) Clara Fornaro (GreenPeace-Taranto)

Ilva di Taranto
Il WWF Sezione di Taranto e Greenpeace gruppo locale di Taranto hanno organizzato la proiezione del film: "The age of stupid"che sarà effettuata nelle seguenti date:
- mercoledì 25 novembre alle ore 18.00 presso la libreria Gilgamesh-via Oberdan 45
- venerdì 27 novembre alle ore 18,00 presso la sala di Palazzo Galeota-via Duomo.

Il film, del regista americano Franny Armstrong, rappresenta un importantissimo documento sui cambiamenti climatici e sugli effetti drammatici ed incontrollabili che essi potrebbero provocare.

Il messaggio del film è molto chiaro: per poter arrestare i mutamenti climatici occorre l’impegno e lo sforzo di tutti. Ci sono tutti i mezzi possibili, intellettuali e tecnici. Mancano all’appello quelli politici ed economici, come dimostra la lentezza dei negoziati a livello internazionale e nazionale.
La tutela dell’ambiente necessita di azioni concrete, di precise scelte di intervento, non possiamo più tollerare compromessi, rinvii e menzogne: è necessario agire!

Al riconoscimento del principio che è assolutamente necessario “impedire che l’aumento della temperatura terrestre superi i 2 gradi”, sancito nel G8 e nel MEF dell’Aquila, deve seguire l’indicazione degli obiettivi a medio termine (2020) dei Paesi industrializzati e l’ammontare degli investimenti necessari a combattere il riscaldamento globale. Per questo motivo in Italia il film è sostenuto e promosso dal WWF e da GREENPEACE in vista della Conferenza di Copenaghen dove, il prossimo dicembre, dovrà essere ratificato il nuovo trattato sul clima, che aggiornerà il Protocollo di Kyoto.

Le due proiezioni pubbliche del film sono state volutamente organizzate nelle giornate che precedono la “marcia per l’ambiente” del 28 novembre a Taranto, in modo da sensibilizzare ancora di più la cittadinanza sull’importanza della partecipazione attiva alle questioni che riguardano la tutela dell’ambiente.
Ci auguriamo che la manifestazione del 28 rappresenti un segnale forte e concreto della volontà dei cittadini di pretendere che il proprio diritto a vivere in un ambiente salubre, il proprio diritto alla salute, a condizioni di lavoro dignitose non venga più calpestato.
E'fondamentale unire le energie per esigere la riduzione degli inquinanti e la piena applicazione della legge regionale sulla diossina con un controllo in continuo delle sostanze tossiche. Ma soprattutto è importante che il nostro territorio venga bonificato in modo tale da promuovere attività economiche ecocompatibili che possano in futuro permetterci di non dipendere più dalla grande industria!

Alla proiezione di palazzo Galeota sono state invitate le autorità comunali, provinciali e regionali. A conclusione della proiezione saranno letti gli obiettivi prefissati per la grande marcia per l’ambiente del 28 novembre promossa da ALTAMAREA.

Siete tutti invitati a partecipare!

Articoli correlati

  • Il Giardino dei continenti e della Nonviolenza
    Sociale
    Scampia, ricordata Stefania Formicola, vittima di femminicidio, con una targa

    Il Giardino dei continenti e della Nonviolenza

    A Napoli nel quinto anniversario, posa della targa nel "Giardino dei Continenti e della Nonviolenza". In questo cerchio di fratellanza e sorellanza sono stati presenti anche gli studenti.
    27 ottobre 2021 - Laura Tussi
  • Il Primo Follower
    Consumo Critico
    Per fare la rivoluzione ambientale un leader non basta

    Il Primo Follower

    Come fanno alcune persone a trascinare sempre più followers nella loro "rivoluzione"? Il libro di Sergio Fedele vuole essere un manuale per attivisti ambientali.
    6 ottobre 2021 - Linda Maggiori
  • “Giornata nazionale in memoria delle vittime dei disastri ambientali e industriali”
    Sociale
    Sabato 9 ottobre alle ore 11 a Roma in piazza Santi Apostoli presidio del comitato 9 Ottobre

    “Giornata nazionale in memoria delle vittime dei disastri ambientali e industriali”

    Presidio convocato dai parenti delle vittime di stragi come Vajont, Viareggio, ponte Morandi, Moby Prince e anche dai familiari dei morti sul lavoro e da tutte le associazioni che li sostengono. La Giornata nazionale è stata istituita sul ricordo della strage del Vajont del 9 ottobre 1963.
    9 ottobre 2021 - Redazione PeaceLink
  • La Camera dei Deputati si spacca sugli ecoreati
    Ecologia
    L'esame della riforma passerà a settembre al Senato dopo il voto alla Camera

    La Camera dei Deputati si spacca sugli ecoreati

    La maggioranza si è divisa sull'ordine del giorno sugli ecoreati. Il testo, che aveva il parere contrario del governo, è stato respinto con 186 voti contro 181. A favore ha votato il M5s e parte del Pd. La raccolta di firme di PeaceLink continua fino a settembre, quando il testo andrà al Senato.
    3 agosto 2021 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)