Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Acciaierie d’Italia, nonostante il decreto ministeriale, non ha fermato l'impianto a Taranto

"Stop batteria 12 della cokeria"

“Ce la mettiamo tutta per fermare la batteria 12 della cokeria - dice il portavoce di Peacelink, Alessandro Marescotti - abbiamo già depositato l'atto e martedì con il nostro avvocato siamo inviatati a partecipare alla discussione. Abbiamo fatto ricorso ad opponendum contro Acciaierie d'Italia".
18 luglio 2021
AGI (Agenzia Giornalistica Italia)

ILVA Ex Ilva: Peacelink da Tar Lazio per conferma stop batteria 12 

Pubblicato: 18/07/2021 13:27 
(AGI) - Taranto, 18 lug. - L’associazione ambientalista Peacelink, una delle più attive sul fronte 'anti Ilva', ha depositato al Tar Lazio un ricorso perché sia confermato il decreto del ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, che ha disposto il fermo della batteria 12 della cokeria del siderurgico di Taranto visto che il gestore Acciaierie d’Italia, la società tra ArcelorMittal Italia e Invitalia, entro il 30 giugno non ha ultimato la realizzazione delle prescrizioni ambientali sull’impianto così come previste dall’Autorizzazione integrata ambientale. Cingolani ha disposto che la batteria sia fermata entro il 10 luglio a decorrere dal 30 giugno 2021. (AGI) 
TA1/LIL

Ex Ilva: Peacelink da Tar Lazio per conferma stop batteria 12 (2) 

Pubblicato: 18/07/2021 13:27 

(AGI) - Taranto, 18 lug. -  Acciaierie d’Italia ha impugnato al Tar Lazio il decreto del ministro, chiedendone la sospensiva e i giudici amministrativi terranno martedì 20 la camera di consiglio. L’azienda aveva anche chiesto un provvedimento monocratico in via urgente al Tar Lazio che però ha rinviato il caso alla trattazione collegiale. Nel frattempo Acciaierie d’Italia sta comunque mandando avanti la batteria 12 e non l’ha fermata. “Ce la mettiamo tutta per fermare la batteria 12 della cokeria -  dice il portavoce di Peacelink, Alessandro Marescotti - abbiamo già depositato l'atto e martedì con il nostro avvocato siamo inviatati a partecipare alla discussione. Abbiamo fatto ricorso ad opponendum con l'avvocato Michele Macrì di Lecce contro Acciaierie d'Italia". (AGI) 
TA1/LIL

Ex Ilva: Peacelink da Tar Lazio per conferma stop batteria 12 (3) 

Pubblicato: 18/07/2021 13:27 

(AGI) - Taranto, 18 lug. - La deposizione dell’atto è costata per ora 650 euro. Acciaierie d’Italia ha impugnato il decreto Cingolani sostenendo tra l’altro che occorrano più giorni di quelli fissati per fermare la batteria 12, che il fermo dell’impianto genera un danno produttivo perchè riduce sensibilmente la produzione di coke che serve all’alimentazione degli altiforni, e che le emissioni inquinanti sono invariate tra batteria 12 così come è ora e a interventi Aia ultimati. Le prescrizioni richiamate da Cingolani riguardano essenzialmente l’abbattimento delle polveri. Non è la prima volta che l’azienda impugna decreti del Governo. È accaduto mesi addietro, anche se allora era ArcelorMittal Italia perchè Acciaierie d’Italia doveva ancora essere costituita, sempre davanti al Tar Lazio e per un decreto dell’ex ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, relativo al rispetto delle prescrizioni per la copertura dei nastri trasportatori che veicolano le materie prime della produzione dal parco minerali, dove sono stoccate, agli impianti che le utilizzano. (AGI)  
TA1/LIL

Articoli correlati

  • Cadde in un carro siluro dell'Italsider
    Laboratorio di scrittura
    L'operaio si liquefece nella ghisa incandescente

    Cadde in un carro siluro dell'Italsider

    Nella cassa i compagni di lavoro e i familiari non sapevano cosa metterci. E alla fine ci collocarono una lastra di ghisa di settanta chili. Erano i tempi della siderurgia di Stato e a Taranto accadeva che si celebrasse un funerale senza il morto.
    29 settembre 2022 - Alessandro Marescotti
  • Nuova ordinanza sindacale sui Wind Days a Taranto
    Taranto Sociale
    Quartiere Tamburi

    Nuova ordinanza sindacale sui Wind Days a Taranto

    Quanto richiesto da PeaceLink nel Position Paper sui Wind Days non sembra essere stato recepito nell'ordinanza. Il Position Paper documentava che vi fosse ancora un rischio sanitario elevato tale da motivare specifiche indicazioni comportamentali nei confronti della popolazione
    10 settembre 2022 - Associazione PeaceLink
  • "Taranto zona di sacrificio", il maxi-manifesto dei Genitori Tarantini
    Taranto Sociale
    Conferenza stampa

    "Taranto zona di sacrificio", il maxi-manifesto dei Genitori Tarantini

    Le dure parole dell'ONU su Taranto: "Una macchia sulla coscienza collettiva dell'umanità. L'Ilva di Taranto compromette la salute delle persone e viola i diritti umani scaricando enormi volumi di inquinamento atmosferico tossico".
    29 agosto 2022 - Alessandro Marescotti
  • Ben 270 anni di carcere: la sentenza della Corte d'Assise per il processo ILVA
    Processo Ilva
    La condanna in primo grado del 31 maggio 2021

    Ben 270 anni di carcere: la sentenza della Corte d'Assise per il processo ILVA

    La Corte d'Assise, presieduta da Stefania D'Errico, ha inflitto 21 anni e 6 mesi all'ex responsabile delle relazioni istituzionali, Girolamo Archinà, 21 anni all'ex direttore dello stabilimento di Taranto, Luigi Capogrosso. Condannato anche l'ex presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola
    Valentina Errante
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)