Storia della Pace

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

"Progetto per la pace" all'Istituto Righi di Taranto: un computer a testa e uno schermo gigante per capire tutti insieme

Dalla storia della pace alla Wikipedia, passando per il PhPeace

In cinque giorni di "piena immersione" nel laboratorio Internet, gli studenti delle mie due classi hanno avviato un'esperienza che li ha portati a creare creare pagine web sia con il PhPeace sia con Wikipedia. E' stato un laboratorio storico in cui abbiamo imparato ad inserire nella Wikipedia la voce "storia della pace". Non c'era, ora c'è. Un esperimento di wiki-didattica
24 novembre 2006 - Alessandro Marescotti

Ecco alcuni pezzi del diario di lavoro scritto dagli studenti che hanno partecipato al progetto

20 novembre 2006: una data molto importante per l'Istituto “Righi” di Taranto, in particolare per gli alunni delle classi 1 M e 2 D Liceo. E' proprio in questa data, infatti, che ha avuto inizio il progetto “storia della pace”, nato dalla collaborazione tra il prof. Alessandro Marescotti e gli alunni di queste due classi.

Dalla programmazione del progetto
"...I contenuti degli incontri toccheranno i seguenti argomenti:
- perché educare alla pace
- cosa è la storia della pace
- esplorazione del sito http://italy.peacelink.org/storia
- esplorazione del sito http://www.wikipedia.org (nella sezione di storia)
- come si scrive un libro e come si usa la videoscrittura per strutturarne capitoli, paragrafi e indice (uso degli "stili" nel word processing)
- come usare un CMS per credare pagine web (PhPeace)
- cosa è un sistema wiki
- come arricchire la Wikipedia con la voce storia della pace..."

Questo progetto è costituito da 5 incontri pomeridiani della durata di circa 2 ore l'uno. Gli incontri avvengono nel laboratorio di informatica dell'Istituto, dove, attraverso i computer e le spiegazioni del docente e della sua assistente, comprendiamo alcuni dei più disparati linguaggi informatici che ci serviranno a portare a termine il nostro lavoro.
In questo progetto vengono trattati argomenti molto delicati, come la pace e la guerra, che sono due questioni che, soprattutto negli ultimi tempi, ci riguardano molto da vicino.
Nei giorni scorsi abbiamo dato un'“occhiata” agli argomenti che verranno trattati.
Il 22 novembre 2006, si è tenuto il terzo dei 5 incontri previsti. Abbiamo approfondito argomenti riguardanti fondamentalmente la creazione di pagine web. Per fare questo ci serviamo di un software di gestione molto efficiente, il “PhPeace”. Attraverso questo programma possiamo, infatti, creare pagine web, impostarle e modificarle a nostro piacimento e, infine, pubblicarle su
Internet, in modo tale che altre persone possano apprezzare il nostro lavoro o comunque darne un giudizio.
Abbiamo poi iniziato ad esplorare il sito http://www.wikipedia.org
E' una enciclopedia on-line, aggiornabile e migliorabile direttamente dagli utenti tramite Internet.
Ci stiamo preparando a fare proprio questo e una volta che saremo pronti potremo cominciare a scrivere una nuova voce della Wikipedia.
Davide

Ho usato Wikipedia e ho consultato la pagina web di storia.
Ho trovato interessante come gli uomini abbiano inventato la scrittura. Tutto quello che ho letto mi è servito a capire cose nuove. E' stato semplice fare ricerche grazie a Wikipedia.
Non avendo mai usato il computer all' inizio è stato un po' difficile, ma poi ho capito come funziona e la sua utilità.
Roberto

Scrivere un articolo su Wikipedia sicuramente è bello e anche molto facile. Tutto questo grazie al menù guidato. Ci sono vari modi per scrivere un articolo o un voce su Wikipedia. Uno di questi modi è cliccare su un link rosso. I link rossi sono quelle voci che non sono state ancora inserite nella Wikipedia.
Giovanni

In questi giorni siamo venuti a conoscenza di un mondo che forse alcuni conoscono solo di nome. Come l'America è stato definito il “nuovo mondo”, quello da noi scoperto si chiama Internet.
Internet è un laboratorio di informazioni provenienti da tutto il mondo. Con un semplice click ci apre una strada verso un mondo digitale pieno di sorprese. Abbiamo cercato di sviluppare un approccio più forte con Internet e il suo sistema informativo. Nei primi giorni di frequentazione siamo venuti a conoscenza di PeaceLink, della Wikipedia, di come si imposta una pagina Web e i come si invia una e-mail. Il nostro obiettivo principale però è stato quello di imparare la “storia della pace”. Per “storia della pace” noi intendiamo non la storia degli spargimenti di sangue, ma appunto quella degli oppositori alla guerra. E' la storia di tutti coloro che hanno fatto del loro meglio per contrastare la violenza.
Wikipedia, come abbiamo accennato prima, è una grande enciclopedia on-line.
Essa è stata scritta in diverse lingue.
Questa enciclopedia on-line è ricca di vantaggi.
In primo luogo è libera e soprattutto è gratuita.
In secondo luogo non è come tutte le altre enciclopedie, già programmate. Essa, grazie al contributo di diversi utenti, anche di noi stessi, è sempre aggiornata.
Vi racconto cosa principalmente abbiamo ricercato in essa.
Sin dal principio, il mio chiodo fisso è stato quello di scrivere un “pacchetto di informazioni” sulla Wikipedia. Il giorno 22 novembre nel laboratorio di informatica abbiamo avuto una dimostrazione su come usare la Wikipedia.
Ho avuto l'occasione di confrontarmi con essa.
Ho ricercato principalmente i termini in riferimento alla pace e alla storia. Dopo molto tempo di ricerca tra epoche storiche e personaggi che hanno scritto la pace, non ho mai trovato la voce “storia della pace”.
Non rassegnato, mi sono dato da fare per cercare di imparare ad usare al meglio il software su cui si basa la Wikipedia.
Quindi ho ricercato qualcosa sull'epoca romana, sulla caduta dell'impero e sull'alto Medioevo.
Finalmente il 23 novembre siamo riusciti a creare su Wikipedia la voce “storia della pace”. Così il nostro obiettivo è stato raggiunto.
Queste esperienza è stata per me molto significativa. Mi ha dato la possibilità di conoscere nuovi argomenti, di stare con gli amici e
principalmente sapere cosa è la “storia della pace”.
Gianluca

Io sono un alunno della 1M e frequento l'istituto superiore ITIS Righi. Il mio professore ha dato a me e agli altri miei amici la possibilità di partecipare ad un progetto chiamato “progetto per la pace”. Abbiamo scoperto un sito a cui collabora il nostro professore e che ci parla della pace nel mondo.
Con questo progetto il nostro professore ci vuol far capire di non essere nemici tra di noi, ma essere amici perché se c'è la pace tra tutte le persone - sia di colore, religione e popoli diversi – non accadranno guerre in futuro perché se si è amici ci si aiuterà l'un con l'altro.
Grazie a questo progetto impareremo a creare pagine web su Internet.
La Wikipedia è una grande enciclopedia con la quale si possono trovare tutte le parole che non si conoscono con una spiegazione molto precisa.
Questa enciclopedia ha più di 214.000 vocaboli in italiano e inoltre si può anche scegliere la lingua in cui vuoi trovare quella parola specifica.
Quando ho visto questo sito sono rimasto sbalordito perché non avevo mai visto un enciclopedia in tutte le lingue e che comprendeva tutte le materie, dei giochi, ecc. ecc.
Inoltre con la Wikipedia esiste uno spazio nel quale si può inserire una parola che sull'enciclopedia non c'è.
Questo progetto durerà 5 giorni e 10 ore in totale.
In questo momento siamo già al 4 giorno.
Nel primo giorno ci siamo conosciuti, infatti siamo alunni sia della 1M sia della 2DL.
Poi siamo andati su Google e abbiamo digitato la parola “storia”.
Sono usciti tanti link. Ne abbiamo preso uno e lo abbiamo esaminato (ci sono 94.000.000 pagine web dove si può trovare la parola “storia”).
Poi abbiamo visitato il sito www.peacelink.it e questo sito mi è piaciuto molto.
Il secondo giorno abbiamo scoperto come si crea una pagine web. Poi si è deciso di scrivere un “diario” dove annotare cosa abbiamo fatto in questi giorni e dove spiegare su che siti siamo andati e perché ci siamo andati.
Il terzo giorno il professore ci ha spiegato in modo dettagliato come fare a scrivere questo “diario” e lo abbiamo iniziato a scrivere.
Nel quarto giorno abbiamo finito di fare il diario e lo abbiamo inviato alla casella di posta elettronica del nostro professore.
Il quinto giorno dovremo creare una pagina web con alcuni pezzi dei “diari” di tutti gli alunni che hanno partecipato a questo progetto.
Inoltre vedremo anche il sito dove il nostro professore terrà i nostri lavori.
Questo progetto mi è piaciuto molto ed è stato molto utile.
Andrea

Ciao, sono un alunno di Taranto e frequento il primo superiore dell'Istituto Tecnico Industriale Augusto Righi.
Nel laboratorio di informatica della mia scuola seguo con tanto entusiasmo un progetto denominato “Progetto per la Pace” che ha lo scopo di sensibilizzare il cosmo menefreghista per farlo diventare più buono con i suoi simili e per riuscire a costruire un mondo con dei principi, fondamentalmente diversi da quelli che ci sono oggi. Per me questi obiettivi sono molto importanti perché sono diversi dai soliti presupposti che si costruiscono in noi giovani.
Come ben si sa le vie di comunicazione sono tantissime: cellulari, lettere, tv, radio. Ma il canale più importante è Internet.
In questo progetto noi allievi cerchiamo sul sito di Wikipedia tutte le informazioni che vogliamo cercare. Ad esempio: la storia avvenuta negli anni passati, la storia della pace, ecc. Il messaggio che noi vogliamo trasmettere è quello di far capire ai nostri coetanei il significato della parola Pace.
Oltre a questo, il prof ci ha spiegato cos'è Gmail . Questo programma serve a mandare dei messaggi e-mail alle altre persone che possono essere o italiane oppure estere.
Francesco

Dal 20/11/2006 al 24/11/2006, nel laboratorio di Informatica ho imparato ad usare Internet. Pensavo fosse difficile. Però, dopo averci preso la mano usando mouse e tastiera, tutto mi stato più facile.
In questi giorni ho imparato ad usare Wikipedia, Phpeace e Google.
Wikipedia è un'enciclopedia, tant'è che ho trovato “preistoria”. Inoltre ho trovato anche la nascita dei vari tipi di scrittura (cuneiforme, ecc.) e anche la loro evoluzione.
Poi ho imparato ad usare Phpeace che è un programma che crea siti sulla pace fatti da noi o da altre persone.
Infine c'è Google che è un motore di ricerca e serve a ricercare tutte le cose utili che servono per studiare oppure per fare qualche ricerca di lavoro ecc..
Quando vado su Wikipedia o Google e cerco una parola.
Google e Wikipedia mi danno tante parole uguali però con dei contenuti diversi.
Grazie a PhPeace posso crearmi una pagina Web mettendoci dentro delle immagini e posso scrivere quello che sta succedendo in questi giorni nelle scuole: che i termosifoni sono accesi al massimo e i ragazzi vengono presi da forti mal di testa.
Infine ho conosciuto il programma Gmail che serve a mandare e-mail.
Gianfranco

Sono un alunno della scuola superiore Augusto Righi e in questi primi giorni di laboratorio ho scoperto delle cose molte interessanti. Ad esempio ho imparato ad impostare le pagine web nel mondo globale di Internet.
Noi in laboratorio ci siamo incontrati tre volte, ce ne mancano solo 2 per concludere.
In questi tre incontri abbiamo imparato come si usano diversi programmi.
Questi programmi non sono tutti uguali, e si chiamano:
1) Wikipedia;
2) Google;
3) Phpeace.
Wikipedia è un programma che crea un'enciclopedia dove si trovano: la storia, la geografia, la chimica, la fisica, ecc.
Google serve a cercare i siti utili per il nostro progetto per la pace.
Phpeace infine è un programma che crea i siti sulla pace; noi costruiamo le pagine web su PhPeace.
Questi programmi mi sono stati molto utili.
Voglio dire anche che su PhPeace abbiamo raccontato un problema della nostra scuola e abbiamo parlato dei termosifoni che sono sempre accesi nei momenti in cui fa caldo, invece sono spenti quando fa freddo.
Infine abbiamo scoperto anche il programma Gmail.
Il programma Gmail serve a mandare le e-mail. Fine.
Tanti saluti da
Alessio

Io sono uno studente dell'Istituto Righi e frequento la 1M.
In questi primi giorni del progetto per la pace con il professore Marescotti ho scoperto come impostare alcune pagine web salvandole sulla rete globale. Oggi invece ho scoperto come fare una pagina di prova sulla Wikipedia. La Wikipedia è un sito dove ci puoi trovare tutte le informazioni della storia e molte altre cose. Sulla Wikipedia puoi fare una pagina di prova, cioè puoi scrivere una pagina in cui puoi far leggere la tua relazione a chi legge la tua pagina web. Nella Wikipedia puoi fare anche delle ricerche per esempio sulla storia, sulla geografia, ecc. Insomma è una grande enciclopedia di 214.000 voci in italiano e in molte altre lingue.
Dopo aver fatto esperienza con la pagina di prova, nella Wikipedia si possono creare delle proprie pagine. Per esempio nella storia si possono aggiungere voci tipo “storia della pace” (che non ci stava), ci puoi scrivere dentro e poi tutti possono leggere la nuova pagina che aggiungiamo.
Tutti i computer del mondo possono leggere la nostra pagina! Ecco cosa è la Wikipedia.
Vittorio

Note:

In laboratorio - fra le varie cose - è stata creata questa pagina web:
Storia della pace (Wikipedia)
http://it.wikipedia.org/wiki/Storia_della_pace

Link di riferimento per la wiki-didattica
Wikipedia e apprendimento: alcune note
http://www.osservatoriotecnologico.net/internet/wikipedia_apprendimento.htm

Wikipedia e formazione
http://www.leoncavallo.org/spip/IMG/gz/aabicoagg.htm.gz#wikiform

Wikipedia a scuola
http://www.e-scuole.net/studenti/dettaglio.jsp?idm=R731Y09E0L2X0KU3Z5VMEBH0OZ26R60S&prg=2

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies