Ecologia

RSS logo

Mailing-list Ecologia

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Ecologia

...

Articoli correlati

Siti da bonificare. Conferenza stampa contro il condono

L'11 febbraio a Roma, Forum dei Movimenti per l'acqua, Coordinamento Naz. Siti Contaminati e Rete dei Comuni SIN diranno la loro sul rispetto del principio "chi inquina paga".
9 febbraio 2014 - Lidia Giannotti
Se c'è un principio in Europa che stabilisce che "chi inquina paga", è perché l'inquinamento deve essere combattuto alla radice.
L'inquinamento non si ferma là dove è stato prodotto: si sposta nello spazio, si trasferisce negli alimenti, può varcare le frontiere. Non svanirà mai nel nulla.
Tutti coloro che ne traggono vantaggi, risparmiando enormemente sui costi di un'attività industriale, oppure direttamente, tramite il trattamento e lo smaltimento leciti o illeciti dei rifiuti, vengono spinti a inquinare ancora, e sempre di più.  Il principio "chi inquina paga" è tutt'altro che una formula banale: deve ispirare la legislazione nazionale e guidare le politiche economiche, non solo quelle ambientali. Viene invece incredibilmente trascurato dallo Stato Italiano (la procedura d'infrazione n. 2007/4679 già contestava la trasposizione non corretta nell’ordinamento della direttiva n. 2004/35/CE).
Chi ancora lo sottovaluta dimostra di non essere in grado di capire cosa sta succedendo nei nostri territori e nelle nostre vite, in modo sempre più intollerabile.
                                                               ---------------
CONFERENZA STAMPA L'11 FEBBRAIO, ORE 11.30, SALA STAMPA DELLA CAMERA DEI DEPUTATI, via della Missione n. 4
                                                                   --------
Destinazione Italia: no al condono tombale per i disastri ambientali
Martedì 11 Febbraio, ore 11.30, Sala Conferenze Stampa della Camera dei Deputati
 
Modera
Salvatore Altiero - Stop Biocidio Lazio / A Sud
 
Interverranno
Augusto De Sanctis - Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua / Stop Biocidio Abruzzo
Mariella Maffini - Coordinatrice Rete Comuni SIN
Alberto Valleriani - Coord. Nazionale Siti Contaminati / Retuvasa
Egidio Giordano - Rappresentante dei movimenti campani contro il biocidio
 
L'articolo 4 del recente Decreto 'Destinazione Italia' prevede il condono per i proprietari responsabili dei più gravi crimini ambientali della storia del nostro paese. Un’assurdità che va contrastata e contro la quale si sono attivati il Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua, la Rete dei Comuni SIN, il Coordinamento Nazionale dei Siti Contaminati e le reti Stop Biocidio.

Saranno presenti in sala: il sindaco di Brindisi Mimmo Consales, il sindaco di Priolo Gargallo Antonello Rizza e altri rappresentanti della rete Comuni SIN.

Per accrediti contattare l’ufficio stampa della Camera dei Deputati al numero 06 67602125 (entro le prime ore di lunedì 10 febbraio)

Allegati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.7 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)