Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Traduzione dell'abstract dell'articolo scientifico"Ambiente e salute in siti contaminati: il caso di Taranto, Italia." a cura di Adele Moschettini

Int J Environ Public Health. 2013; 2013: 753.719. doi: 10,1155 / 2013/753719. Epub 2013 24 dic.
"Ambiente e salute in siti contaminati: il caso di Taranto, Italia."
Pirastu R1, Comba P2, Iavarone I2, Zona A2, Conti S3, Minelli G3, Manno V3, Mincuzzi A4, S4 Minerba, Forastiere F5, F5 Mataloni, Biggeri A6.
9 settembre 2014
Fulvia Gravame

 Int J Environ  Public  Health. 2013; 2013: 753.719. doi: 10,1155 / 2013/753719. Epub 2013 24 dic.

"Ambiente e salute in siti contaminati: il caso di Taranto, Italia.

"Pirastu R1, Comba P2, Iavarone I2, Zona A2, Conti S3, Minelli G3, Manno V3, Mincuzzi A4, S4 Minerba, Forastiere F5, F5 Mataloni, Biggeri A6.

Abstaract

Il programma nazionale di bonifica ambientale in Italia comprende siti con contaminazione

documentata e potenziali impatti sulla salute. (National Priority Contaminated Sites NPCSs).

Il progetto sentieri, un’estesa indagine sulla mortalità in 44  NPCSs , ha considerato la zona di Taranto, un NPCS in cui sono presenti un certo numero di fonti inquinanti. Gli indicatori sanitari disponibili a livello comunale sono stati analizzati: mortalità periodo 2003-2009, e trend di mortalità periodo  1980-2008 e incidenza di cancro periodo 2006-2007.

Inoltre il gruppo di individui che vive nella zona è stata seguita per valutare la mortalità(1998-2008), e morbilità (1998-2010) per distretto do residenza. I risultati dello  studio hanno evidenziato costantemente un eccesso di rischio di mortalità per una serie di cause in entrambi i sessi: tutti i tipi di tumore ,tumore al polmone, malattie cardiovascolari e respiratorie, sia acute che croniche. Un aumento di mortalità infantile è stato anche osservato dalla analisi del trend temporale. Eccessi di mortalità/morbilità sono stati rilevati fra coloro che vivono nei quartieri vicino alla zona  industriale per varie patologie fra cui cancro e malattie, cardiache e respiratorie.

Questi risultati coerenti provenienti da  diversi approcci epidemiologici confermano la necessità di procedere tempestivamente con interventi di pulizia ambientale. La maggior parte delle malattie che mostrano un aumento a Taranto hanno una eziologia multi fattoriale e le misure di prevenzione di provata efficacia  devono essere pianificate (ad esempio, smettere di fumare e programmi di riduzione del rischio cardiovascolare).

I risultati dello studio e le azioni di sanità pubblica devono essere comunicati in modo oggettivo e trasparente in maniera da mantenere un clima di fiducia fra i cittadini e le istituzioni pubbliche.

Nel documento allegato si possono leggere alcuni dati sotto forma di diagrammi.

Note: Le precedenti traduzioni:
"Dibenzo-p-diossine e dibenzofurani nel latte materno riscontrati nella zona di Taranto (Italia meridionale): primo studio."
http://www.peacelink.it/ecologia/a/40538.html

"Variabilità spaziale degli inquinanti atmosferici nella città di Taranto, Italia e valutazione del suo potenziale impatto."
http://www.peacelink.it/ecologia/a/40538.html

"Un gruppo di studio sulla mortalità e morbosità nell'area di Taranto, Italia meridionale."
http://www.peacelink.it/ecologia/a/40601.html

"Analisi della mortalità per quartiere in una città con alti livelli di inquinamento atmosferico industriale."
http://www.peacelink.it/ecologia/a/40602.html

Allegati

Articoli correlati

  • La fine di un mondo?
    Sociale
    "Non si vede bene che col cuore". Chissà, forse è proprio questo che la nostra Madre Terra vuole?

    La fine di un mondo?

    ... o la fine del mondo? Un dilemma che può trovare soluzione.
    12 marzo 2020 - Roberto Del Bianco
  • Ecologia

    Siti più inquinati d'Italia: da Sentieri e Inail i numeri di drammatiche bombe sanitarie

    Taranto, Terra dei Fuochi, Brescia, Livorno, Sicilia, Bussi e tanti altri. Il quinto rapporto Sentieri e quello dell'INAIL sulle malattie professionali nei siti di interesse nazionale documentano la mappa di un’Italia avvelenata e devastata in cui aumentano le malattie più gravi
    10 marzo 2020 - Alessio Di Florio
  • Anticorpi
    Laboratorio di scrittura

    Anticorpi

    E' sofferente la nostra Madre Terra, l'organismo vivente che ci ospita. Ma dagli sconvolgimenti epocali di cui da tempo siamo responsabili e testimoni, forse un accenno di speranza c'è, chissà...
    5 marzo 2020 - Roberto Del Bianco
  • Lettera per l'adozione morale dell'iniziativa contro l'inquinamento
    Ecodidattica
    Cittadinanza attiva e accompagnamento educativo

    Lettera per l'adozione morale dell'iniziativa contro l'inquinamento

    Il comitato organizzatore della fiaccolata in ricordo delle vittime dell'inquinamento sta invitando le scuole ad adottare moralmente l'iniziativa. Ieri il Collegio dei Docenti dell'IISS Righi, scuola capofila della rete Ecodidattica, ha approvato l'adozione morale dell'iniziativa.
    20 febbraio 2020 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.34 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)