Ecologia

RSS logo

Mailing-list Ecologia

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Ecologia

...

Ricerche scientifiche

11 Articoli
  • All'attenzione del ministro Luigi Di Maio

    Riconvertire Taranto è possibile

    Presentiamo la tesi di ingegneria ambientale di Cosimo Micelli con la quale si analizza il caso Taranto in una prospettiva di riconversione economica basata sulla ecosostenibilità e sulla green economy
    18 giugno 2018 - Alessandro Marescotti
  • Cosa è e come funziona

    Osservatorio mortalità

    A Taranto PeaceLink inaugura oggi questa esperienza. Vi presentiamo qui tutti gli aspetti tecnici che possono essere esportati in tutte le realtà italiane caratterizzate da alti impatti ambientali e sanitari.
    13 aprile 2017 - Alessandro Marescotti
  • Lo dimostra un nuovo studio pubblicato su ‘Ecotoxicology and Environmental Safety‘

    Il PM10 di Taranto è più tossico

    Le polveri sottili di Taranto sono state messe a contatto con embrioni di pollo e ne è emersa una tossicità maggiore.
    9 marzo 2017 - Alessandro Marescotti
  • I risultati pubblicati sul Lancet destano preoccupazione

    Abitare in strade trafficate aumenta il rischio di demenza

    Questo studio osservazionale canadese, basato su un campione di popolazione enorme (oltre sei milioni di persone considerate), dimostra come ci sia una relazione, statisticamente significativa.
    8 gennaio 2017 - Mario Giannotti Santoro
  • Responsabile: dott.ssa Loredana Musmeci (ISS)

    Studi di biomonitoraggio e tossicità degli inquinanti presenti nel territorio di Taranto

    Pubblicato il 06-12-2016
  • Lo studio epidemiologico su Taranto coordinato dal dott. Forastiere

    La curva dei decessi si alza e si abbassa tra 2008 e 2014 a seconda dell’attività industriale

    E' l'aggiornamento dello studio consegnato nel 2012 al GIP Patrizia Todisco
  • Aggiornamento degli studi epidemiologici su Taranto

    A Taranto c'è correlazione fra mortalità ed esposizioni cumulative di PM10 industriale e di S02

    L'inquinamento industriale e gli infarti sono strettamente correlati, e quindi oltre agli effetti a lungo termine gli inquinanti industriali provocano decessi nella stessa giornata in cui si verificano i picchi
    7 settembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • La mortalità respiratoria aumenta dell'8% per ogni microgrammo di polveri sottili (di origine industriale) in più a metro cubo

    Le polveri industriali provocano la morte delle persone a Taranto

    Esiste una correlazione statisticamente significativa fra emissioni industriali e morti. Al centro dell'attenzione il PM10 di origine industriale. Viene dunque confermata la pericolosità delle emissioni industriali nell'ambito del congresso internazionale di epidemiologia da poco conclusosi a Roma (ISEE 2016). I dati su Taranto sono un aggiornamento dello "Studio Forastiere" del 2013.
    7 settembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • Presentati a Roma studi epidemiologi aggiornati su Taranto. Il comunicato di PeaceLink

    Taranto, l'inquinamento uccide ancora

    L'ultimo studio del dott. Forastiere (già perito del GIP Patrizia Todisco) e di un vasto gruppo di ricerca ha aggiornato i dati e documenta la persistenza di un pericolo per la salute: "Lo studio supporta l'esistenza di un effetto causale di PM10 industriale sulla mortalità nell'area di studio".
    6 settembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • A rischio soprattutto la salute dei reni dei maschi adulti

    A Taranto eccesso di malattie renali: +17% fra gli uomini, +8% fra le donne

    Lo studio è stato recentemente presentato a Roma da un gruppo di ricerca nel congresso mondiale degli epidemiologi (organizzato dall'ISEE).
    6 settembre 2016
  • Traduzione dell'abstract dell'articolo scientifico"Ambiente e salute in siti contaminati: il caso di Taranto, Italia." a cura di Adele Moschettini

    Int J Environ Public Health. 2013; 2013: 753.719. doi: 10,1155 / 2013/753719. Epub 2013 24 dic.
    "Ambiente e salute in siti contaminati: il caso di Taranto, Italia."
    Pirastu R1, Comba P2, Iavarone I2, Zona A2, Conti S3, Minelli G3, Manno V3, Mincuzzi A4, S4 Minerba, Forastiere F5, F5 Mataloni, Biggeri A6.
    9 settembre 2014 - Fulvia Gravame
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.13 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)