La magistratura archivia l'indagine e parla di "corretta gestione delle operazioni di salvataggio"

Era tutta una montatura

Cade l'accusa di favoreggiamento di immigrazione clandestina, archiviata l'indagine dei confronti delle ONG che salvano i migranti. Ma la cosa che fa riflettere è che sono i paesi poveri a fornire ospitalità all'85% dei rifugiati, lo dice l'ONU smentendo la campagna demagogica e razzista in corso.
21 giugno 2018

Finamente emerge la verità dopo tanti mesi di accuse infondate e pretestuose. Campagna contro le ONG che salvano i migranti

Il leader politico Luigi Di Maio aveva scritto: "Le organizzazioni non governative sono accusate di un fatto gravissimo, sia dai rapporti Frontex che dalla magistratura, di essere in combutta con i trafficanti di uomini, con gli scafisti, e addirittura, in un caso e in un rapporto, di aver trasportato criminali". 

E aveva aggiunto: "Chi paga questi taxi del Mediterraneo? E perchè lo fa? Presenteremo un'interrogazione in Parlamento, andremo fino in fondo a questa storia".

Tutte le accuse non hanno retto e adesso la magistratura archivia l'indagine, parlando di "corretta gestione delle operazioni di salvataggio".

La Direzione distrettuale antimafia aveva richiesto l'archiviazione di una delle inchieste che nel 2017 avevano fornito argomenti giuridici alla campagna contro le Ong.  L'ONU sui migranti. sono i paesi poveri ad accoglierne di più

Adesso il Gip di Palermo accoglie la richiesta della Procura antimafia: l'assistenza a migranti in difficoltà è un obbligo previsto dalla legge.

Intanto l'ONU dichiara l'emergenza: 

UNHCR: RECORD RIFUGIATI, 68,5 MILIONI IN FUGA NEL 2017.

La cosa che fa riflettere è che sono i paesi poveri a fornire ospitalità all'85% dei rifugiati. 

E anche questo dato smentisce la campagna demagogica secondo la quale verrebbero tutti da noi.

Articoli correlati

  • Nessuno e' libero finche' qualcuno e' schiavo
    Pace
    Quando finira' questa vergogna?

    Nessuno e' libero finche' qualcuno e' schiavo

    Nelle campagne italiane da anni si sta riproducendo un regime di schiavitu' e di segregazione, di effettuale apartheid, governato dittatorialmente dai poteri mafiosi, dall'economia illegale, dal caporalato.
    22 maggio 2020 - Peppe Sini
  • L'ultimo film di Checco Zalone
    Cultura
    Affronta il problema dei migranti

    L'ultimo film di Checco Zalone

    «Tolo Tolo» è un film politico, palesemente «antisalviniano». Le battute ci sono ma vengono inserite in un contesto talmente amaro che la risata a volte si strozza in gola. «Tolo Tolo» può davvero cambiare, almeno un po’, il sentimento dell’italiano medio verso i migranti.
    4 gennaio 2020
  • Venerdi 27 dicembre giornata di mobilitazione nazionale indetta dal Tavolo Asilo
    Migranti
    Comunicato del Tavolo Asilo nazionale

    Venerdi 27 dicembre giornata di mobilitazione nazionale indetta dal Tavolo Asilo

    In tutta Italia si torna in piazza per chiedere di ripristinare gli Sprar e il ritiro di due circolari del Ministero degli Interni per garantire a tutti i richiedenti asilo e rifugiati presenti nel nostro Paese una accoglienza dignitosa, nel rispetto della Costituzione.
    22 dicembre 2019 - Tavolo Asilo nazionale
  • Eugenio Melandri, una vita per la Pace e gli ultimi
    Pace

    Eugenio Melandri, una vita per la Pace e gli ultimi

    Un ricordo a poche ore dalla scomparsa terrena
    27 ottobre 2019 - Alessio Di Florio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)