MediaWatch

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • La sfida all'Iran
    L'alleato Saudita di Trump coglie l'occasione per diventare una potenza atomica

    La sfida all'Iran

    Fatta la pace con la Corea del Nord, Trump apre un nuovo fronte di scontro nucleare con l'Iran
    12 maggio 2018 - Alessandro Marescotti
  • PsyOps
    I retroscena della guerra

    PsyOps

    Si chiamano Psychological Operations (PsyOps) e servono a manipolare l'opinione pubblica. I principali obiettivi delle PsyOPs oggi sono (paradossalmente) proprio i pacifisti. Come reagire? Diventanto esperti di fact checking, entrando nel vivo delle informazioni militari per verificarle con sistematicità, con metodo e con una buona dose di dubbio.
    10 maggio 2018 - Alessandro Marescotti
  • "Lei ama la guerra?"
    Una lettura utile ai tempi di Trump

    "Lei ama la guerra?"

    Emilio Lussu sulla guerra
    14 aprile 2018
  • Siria, cercasi un nuovo Stanislav Petrov

    Siria, cercasi un nuovo Stanislav Petrov

    “Sono convinto che oggi il settore R&S (ricerca e sviluppo) della nonviolenza debba fare grandi passi avanti” (Alexander Langer 1991)
    13 aprile 2018 - Alessio Di Florio
A Genova da Martedì 23 Maggio a Martedì 30 Maggio

Come i media influenzano la formazione dell'identità

Alla terza edizione di "MEDIA E IDENTITA'" accademici, giornalisti, sociologi, pubblicitari per una settimana di incontri e conferenze. Tra gli ospiti Oliviero Beha, Pasquale Pozzessere, Michele Sorice, Alessandro Dal Lago
23 maggio 2006

Si riuniscono a Genova diversi esperti per discutere di "come i media influenzano la formazione dell'identità"

Alla terza edizione di "MEDIA E IDENTITA'" accademici, giornalisti, sociologi, pubblicitari per una settimana di incontri e conferenze

Tra gli ospiti Oliviero Beha, Pasquale Pozzessere, Michele Sorice, Alessandro Dal Lago

Dal 23 al 30 maggio 2006 a Genova, presso la Biblioteca comunale Berio e in diversi spazi di Palazzo Ducale si terrà l'iniziativa "Media e Identità" organizzata dal Centro Iniziative per Ragazzi in collaborazione con Comune di Genova, Assessorato all'Istruzione e alla Cultura, Provincia di Genova, Assessorato all'Istruzione, Regione Liguria, Università degli Studi di Genova, Facoltà di Scienze della Formazione e diverse realtà del terzo settore (associazioni: Cittadinanza Attiva Liguria, Arci Genova, Movimento di Partecipazione, Associazione Nazionale Pedagogisti Italiani - Liguria, Studiomobile e Fair Coop.

Per chi fosse interessato a partecipare dal 15 maggio info su www.mediaeidentita.it .

 L'iniziativa, giunta alla terza edizione, vuole contribuire a formare saperi in grado di gestire la forte incidenza che oggi i mezzi di comunicazione di massa hanno a tutti i livelli nell'influenzare le società, le culture, le personalità. Diversi esperti, provenienti da vari ambiti, portano il loro parere e le proprie competenze sui diversi livelli (psicologico, mentale, didattico, culturale, sociale, legislativo, sociologico,..) su cui i media oggi agiscono diventando uno dei "nodi" principali attraverso cui si forma l'identità delle persone.

L'iniziativa, che si rivolge a tutte le persone ed in particolar modo a chi agisce nel campo dell'educazione e della comunicazione raccoglie diverse realtà promotrici a conferma del fatto che oggi l'educazione ai media è diventata oggetto di tutti i settori dell'agire individuale e collettivo.

I mass media sono oggi agenzie di stampa, giornali, televisioni di vario tipo, radio, internet, cartellonistica pubblicitaria, cinema, cellulari," e trovano la nuova frontiera tecnologica nella rete elettrica/neurale mondiale capace di sommare tutti i media e di fornire una potenzialità di connessione senza nessuna pausa. 

Che lo vogliamo o no, che lo ammettiamo o no la nostra mappa del mondo e la personale bussola che ci orienta in esso: la nostra identità, ne è influenzata massicciamente.

Siamo influenzati nella nostra cultura, scelte lavorative, attitudini sociali, nella personale agenda delle priorità politiche, nella nostra estetica e, di conseguenza, nei nostri consumi e nelle nostre adesioni a diverse ideologie.  Poco importa, soprattutto in bambini/e, ragazzi/e adolescenti, che la consapevolezza sulla struttura del linguaggio dei media sia alta. La forza d'urto dei messaggi risulta comunque sensibile.

Media e Identità quest'anno propone (all'interno di bellissimi spazi come quello dell'edificio storico della centrale Biblioteca Berio o del palazzo delle esposizioni genovesi Palazzo Ducale) 5 giornate con tavole rotonde e ospiti. In particolare il programma prevede:

  • Martedì 23 maggio, Palazzo Ducale - Informagiovani, sala "gradinata" - ore 18
    "Infowar: Iraq - Iran"
    Alessandro Dal Lago, Docente di sociologia dei processi culturali all'Università di Genova.
    Introduce Enrico Testino, Centro Iniziative per Ragazzi
  • Mercoledì 24 maggio, Palazzo Ducale - Sala del Camino -  ore 18
    "Il potere del consumo sui giovani"
    Vanni Codeluppi, docente di Sociologia dei Consumi nella sede di Milano dell'Università IULM.
    Introduce Deborah Lucchetti, presidente Fair Coopì
  • Giovedì 25 maggio, Palazzo Ducale - Informagiovani, sala "gradinata" - ore 18
    "Creare cultura con la narrazione: fiction e cinema in Italia"
    Pasquale Pozzessere, regista cinematografico e televisivo.
    Introduce Antonella Sica, direttore artistico del Genova Film Festival
  • Venerdì 26 maggio, Biblioteca Berio - via del Seminario 16 - ore 17,30
    "La violenza della televisione. Contenuti e relazione con il pubblico"
    Michele Sorice, docente di "Media Research" all'Università di Roma "La Sapienza";
    Guido Gili, Preside della Facoltà di Scienze Umane e Sociali dell'Università di Campobasso dove insegna.
    Oliviero Beha, giornalista e scrittore, autore di testi teatrali, raccolte di poesie, romanzi e di numerosi programmi televisivi e radiofonici.
  • Martedì 30 maggio, Biblioteca Berio - via del Seminario 16 - ore 17,30 
    IDENTITA' E TERRITORIO
    "Periferie: Italia, Francia, Europa."
    Agostino Petrillo, insegna sociologia generale e sociologia urbana al Politecnico di MIlano.
    Gabriele Rabaiotti, ricercatore presso il dipartimento di Architettura e Pianificazione del Politecnico di Milano e consulente dell'Istituto per la Ricerca Sociale

Alessandro Dal Lago, Docente di sociologia dei processi culturali all'Università di Genova. Tra le sue pubblicazioni: "Non - persone. L'esclusione dei migranti in una società globale" (Feltrinelli 1999), Polizia globale. Guerre e conflitti dopo l'11 settembre" (Ombre Corte 2003), " La città e le ombre. Crimini, criminale, cittadini." (Feltrinelli 2003).

Vanni Codeluppi, docente di Sociologia dei Consumi nella sede di Milano dell'Università IULM. Autore di numerosi saggi e pubblicazioni sui meccanismi della pubblicità e promozione di valori tra cui "Il potere della marca, Disney, McDonald's, Nike e le altre" - 2001, Bollati Boringhieri e "Il potere del consumo" - 2003 Bollati Boringhieri.

Pasquale Pozzessere, regista cinematografico e televisivo. Per il cinema ha realizzato "Verso Sud" -  1992, "Padre e figlio" - 1995 (girato a Genova), "Testimone a rischio" - 1997, "La porta delle 7 stelle" - 2005. Il suo ultimo prodotto per la televisione è "La Provinciale".

Michele Sorice, docente di "Media Research" all'Università di Roma "La Sapienza"; insegna inoltre Sociologia dei mass-media e Teorie dell'audience presso la Pontificia Università Gregoriana e Sociologia dei media alla facoltà di Scienze della comunicazione dell'Università della Svizzera Italiana. Autore di numerosi  libri sul consumo dei media e sulla televisione.

Guido Gili, Preside della Facoltà di Scienze Umane e Sociali dell'Università di Campobasso dove insegna. Autore di diversi libri tra cui: "Il problema della manipolazione. Peccato originale dei media?" (Franco Angeli - 2001), "La credibilità, quando e perché la comunicazione ha successo" (2005), "La violenza televisiva" (Carocci - 2006)

Oliviero Beha, giornalista e scrittore, autore di testi teatrali, raccolte di poesie, romanzi e di numerosi programmi televisivi e radiofonici. Docente di Sociologia della Comunicazione all'Università di Roma  "La Sapienza". Tra i suoi ultimi libri: il romanzo "Sono stato io" (Marco tropea 2004) e i saggi "Crescete e prostituitevi"  (BUR - 2005), "Trilogia della censura" (Avagliano - 2005), "Diario di uno spaventapasseri" (Marco Tropea - 2006).

Agostino Petrillo, insegna sociologia generale e sociologia urbana al Politecnico di MIlano. Tra le sue pubblicazioni più recenti: "Città in rivolta. Los Angeles Buenos Aires Genova"  (Ombrecorte - 2004), "Identità urbane in trasformazione" (COedit -2005), "Villaggi città megalopoli" (Carocci - 2006).

Gabriele Rabaiotti, ricercatore presso il dipartimento di Architettura e Pianificazione del Politecnico di Milano e consulente dell'Istituto per la Ricerca Sociale. Insegna "Analisi della città e del territorio" e si occupa in particolare di politiche di housing sociale e di progetti integrati di riqualificazione in quartieri in difficoltà. Di prossima pubblicazione "Ritorno a casa. Le politiche abitative nel territorio lombardo tra analisi e prospettive di ridisegno".  

 

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)