MediaWatch

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • Conto Corrente Bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

Il Premio Ilaria Alpi entra nel vivo

In Somalia

Siamo andati in Somalia. In Africa. Sulle tracce della nostra voglia, desiderio di sapere, conoscere. Sulle tracce della nostra coscienza. Siamo andati ad incontrare pensieri, azioni. Il nostro percorso, la strada, le strade quelle già battute, già camminate da Ilaria Alpi e Miran Hrovatin.
Roberta Silverio
Fonte: Ufficio Stampa Premio Ilaria Alpi - 01 giugno 2006


"Siamo andati, anche perché avevamo un appuntamento con una storia che da dodici anni ci accompagna. Dodici anni, quelli del Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi.
Tra il sole cocente, abbagliante, e il vento abbiamo cercato le parole di Ilaria, le azioni, i fatti. Durante i viaggi in Somalia abbiamo trovato pezzi d’Italia, qualche Italia, un po’ bruciata dal sole, dipinta sui muri. Una Maresciallo che ancora ricorda gli italiani che parlano italiano. Avevamo un magnetometro a protoni, un contatore geiger. Mani - Mostra fotografica "In Somalia" Foto di Francesco Cavalli Allestimento di Pasquale D'Alessio Riccione, 1-18 giugno 2006


Avevamo, essenzialmente, necessariamente una nostra ragione: il fare giornalismo e non vacanza che era il fare giornalismo e non vacanza di Ilaria e Miran.
Sulle tracce di Ilaria e Miran in Somalia”.

Sono queste le parole che aprono la mostra In Somalia evento con cui, domani giovedì 1 giugno alle ore 18, la XII edizione del Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi entra nel vivo.

Gli sguardi curiosi dei bambini, i volti degli adulti segnati dalla vita, i paesaggi dai colori accesi dell’Africa, le ombre della malacooperazione: circa ottanta scatti fotografici, realizzati da Francesco Cavalli per l’Associazione Ilaria Alpi - Comunità Aperta nell’estate del 2005 durante il viaggio in Somalia. Un viaggio compiuto con Luciano Scalettari, giornalista di Famiglia Cristiana, l’onorevole Mauro Bulgarelli, l’operatore video Alessandro Rocca e Yusuf Bari Bari, portavoce del Governo somalo.
A fare da cornice alle foto un suggestivo percorso curato da Pasquale D’Alessio, Presidente dell’Associazione Ilaria Alpi – Comunità Aperta.
Immagini, video ed originali sagome di cartone intagliate con le figure tradizionali africane si alternano lungo la riproduzione della strada di Bosaso, la stessa percorsa da Ilaria Alpi e Miran
Hrovatin sulle tracce dei traffici illeciti e ricalcata dalla missione della scorsa estate.
Le foto e i testi della mostra sono raccolti in un catalogo.
All’inaugurazione della mostra saranno presenti Giorgio e Luciana Alpi, Italo Moretti, Presidente Giuria del Premio Ilaria Alpi, Pasquale D’Alessio Presidente Associazione Ilaria Alpi-Comunità Aperta, Francesco Cavalli e Luciano Scalettari, autori mostra In Somalia, On. Paolo Russo, Presidente della Commissione Parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti tossici, Sandro Tiraferri, Presidente Hera Rimini,

La mostra che resterà aperta fino al 18 giugno, dalle ore 10 alle ore 20, al primo piano del
Palazzo del Turismo di Riccione, è ad ingresso libero.

Termina questa sera (ore 21 Palazzo del Turismo) con e la proiezione di “In un Altro Paese” di Marco Turco e il dibattito dedicato alla Locride, la prima edizione di IA DOC, rassegna di documentari e reportage d’impegno civile che domenica 28 maggio ha dato il via al Premio Ilaria Alpi 2006.

Il Premio, ideato dall’Associazione Ilaria Alpi-Comunità Aperta di Riccione e dedicato all’inviata Rai assassinata in Somalia nel ’94 insieme all’operatore video Miran Hrovatin, ha l’intento di valorizzare l’inchiesta televisiva e le produzioni indipendenti e un giornalismo fatto con coraggio, scrupolo investigativo, onestà intellettuale e dignità.
E’ promosso dalla Regione Emilia-Romagna, dal Comune di Riccione e dalla Provincia di Rimini, ha ricevuto l´Alto patronato del Presidente della Repubblica e i patrocini della Presidenza della Camera dei Deputati, della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, dell´Ordine dei Giornalisti Nazionale e della Commissione Nazionale Italiana per l´UNESCO e del Segretariato Sociale della Rai.
Organizzato in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti Emilia-Romagna, la Federazione Nazionale della Stampa e l’Usig Rai.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)