Disabilità e Cooperazione al centro del Seminario Internazionale organizzato dall'AIFO a Napoli

Obiettivo dell'evento sarà promuovere la collaborazione tra membri e partners di IDDC e Il Segretariato di African Decade al fine di raggiungere le finalità del Decennio Africano per la disabilità
18 maggio 2006

IDDC (International Disability Development Consortium) e AIFO organizzano il 29 e 30 maggio 2006 a Napoli il Seminario Internazionale di approfondimento Africa e disabilità. Il seminario si inserisce nell'ambito dell'assemblea annuale di IDCC, di cui AIFO è membro. Esso sarà l'occasione per approfondire le problematiche della disabilità nei Paesi in via di sviluppo, in prosecuzione di un percorso già avviato dall'AIFO e dai suoi partners con la promozione dell' Iniziativa Europea per l'inclusione delle persone con disabilità nei programmi di Cooperazione allo Sviluppo e con l'istituzione del Tavolo permanente su Disabilità e Cooperazione.
Obiettivo dell'evento sarà promuovere la collaborazione tra membri e partners di IDDC e Il Segretariato di African Decade al fine di raggiungere le finalità del Decennio Africano per la disabilità. African Decade è un'iniziativa indetta dalle maggiori Organizzazioni di persone con disabilità africane che hanno voluto dedicare un intero decennio (1999-2009) all'azione globale in favore dei diritti delle persone con disabilità di tutto il continente africano. Per coordinare e monitorare le azioni e il perseguimento degli obiettivi di African Decade, è stato creato il Segretariato di African Decade, con sede a Johannesburg.
Al Seminario prenderanno parte alcune tra le maggiori personalità internazionali attive nel campo della promozione dei diritti della persona disabile: Shuaib Chalklen e Nielfah Essop, rappresentanti del Segretariato di African Decade, Giampiero Griffo, rappresentante di Disabled Peoples International, Harold Snider, Coordinatore del Task Group su Emergenza e Conflitto, della Global Partnership on Disability and Development (GPDD), e Lene Astrup, Consulente del Team su Disabilità e Sviluppo della Banca Mondiale.
Particolare rilievo sarà dato ai temi della mappatura delle Organizzazioni di Persone con Disabilità dell'Africa Sub-Sahariana, della Riabilitazione su Base Comunitaria, dell'empowerment economico e della microfinanza.
Lunedì 29 maggio il Seminario comprenderà le celebrazioni per la Registrazione di IDCC come Organizzazione Non Governativa Internazionale. Interverrà, tra gli altri, il prof. Urbano Stenta, Responsabile dell'area Handicap del Ministero degli Affari Esteri.

Note: AIFO - Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau
Via Borselli, 4-6 - 40135 BOLOGNA
Tel. 051 4393211 - Ufficio Stampa int. 214
Fax 051 434046
www.aifo.it

Articoli correlati

  • Vi racconto come ho realizzato il mio sogno
    Sociale
    Mariano De Pisi, il primo allenatore di arti marziali disabile nella storia d'Italia

    Vi racconto come ho realizzato il mio sogno

    Il giovane di Avezzano conquista, presso l’accademia FIJLKAM di Riccione, la qualifica di allenatore di Jiu Jitsu
    27 giugno 2019 - Beatrice Ruscio
  • Alunni con disabilità
    Scuola
    Testo integrale

    Alunni con disabilità

    Linee guida del MIUR per l'integrazione
  • Chiara Castellani è in Italia
    Kimbau
    Dottoressa e missionaria laica in Congo RD

    Chiara Castellani è in Italia

    Un impegno di solidarietà e di pace in difesa dei più poveri. Da oggi comincia il tour di conferenze e incontri con i gruppi locali di sostegno. Guarda il video e consulta il calendario degli appuntamenti e condividi sui social gli incontri programmati in Italia.
    16 novembre 2018 - Alessandro Marescotti
  • Appello di padre Alex Zanotelli ai giornalisti italiani: "Rompiamo il silenzio sull’Africa"
    Editoriale
    Si parla troppo poco dell'Africa

    Appello di padre Alex Zanotelli ai giornalisti italiani: "Rompiamo il silenzio sull’Africa"

    Riproponiamo l'appello che padre Zanotelli fece ai giornalisti italiani il 18 luglio 2017 perché lo riteniamo ancora più attuale ora dopo il vertice europeo del 29 giugno e ancora di più dopo la strage dello stesso giorno in cui sono morti tre lattanti e almeno cento migranti mentre le ONG erano ferme nei porti per scelta del governo italiano e degli altri Paesi mediterranei
    30 giugno 2018 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)