Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Arpa sta organizzando, d’intesa con ASL, un incontro scientifico il 26 settembre

Diossina: risposta della Regione Puglia e dell'Arpa Puglia a PeaceLink

Nota dell’Assessore Regionale all’Ecologia e dell'Arpa in riferimento alle preoccupazioni espresse da Peacelink sullo stato di attuazione della legge regionale sulle diossine.
5 settembre 2009

In riferimento alle preoccupazioni espresse da Peacelink sulla effettiva applicazione della legge regionale per le diossine l’Assessorato all’Ecologia e Arpa Puglia fanno presente che

1) il primo importante risultato dell’abbattimento delle diossine attraverso l’addizione di urea nel letto di sinterizzazione è stato ottenuto nei tempi previsti;

2) il monitoraggio sperimentale effettuato con ISPRA pur non fornendo valori validi per le condizioni sperimentali in larga parte legate alla ridotta attività produttiva dell’impianto mostra comunque una situazione nettamente migliore a quanto la stessa Arpa rilevava in assenza di urea; i relativi rapporti di prova saranno pubblicati quando ISPRA, co-partner di Arpa nel monitoraggio, fornirà la debita autorizzazione;

3) l’attività ricognitiva delle tecnologie idonee all’ulteriore abbattimento necessario per giungere alle concentrazioni che l’azienda dovrà garantire entro il 31 dicembre 2010 è in corso, anche sulla base dei colloqui che i nostri dirigenti hanno avuto l’opportunità di avere nell’ambito del convegno internazionale “Dioxin 2009” che si è recentemente svolto a Pechino e a cui Arpa Puglia ha partecipato con una presentazione orale sulla problematica tarantina;

4) in riferimento al campionamento in continuo, che assume caratteristiche di particolare complessità data la eccezionalità dell’impianto, prendiamo atto della mancata comunicazione e sollecitiamo da parte aziendale l’invio di una specifica relazione;

5) quanto al tenore in ossigeno, all’art.2 comma 3 della legge è riportato che “i valori limite sono riferiti ad un tenore di ossigeno da determinarsi per lo specifico impianto”. All’art.3 la legge fa riferimento all’uso di misure di diossine tal quali non normalizzate per tenore di ossigeno. E’ evidente che al momento di dover valutarle a fini di controllo, essendo le misure corrispondenti a diversi tenori di ossigeno, ISPRA e Arpa dovranno concordare una precisa metodologia valutativa.

In conclusione, l’Assessorato Regionale all’Ecologia e Arpa Puglia intendono ribadire l’importanza dei risultati conseguiti evidenziando la serietà dell’impegno profuso, anche in sede AIA, per la piena realizzazione dei contenuti della legge regionale.

Arpa sta organizzando, d’intesa con ASL, un incontro scientifico il 26 settembre nel corso del quale ricercatori delle istituzioni pubbliche, e referenti scientifici di ILVA e delle associazioni potranno confrontarsi sulla base dell’evidenza scientifica dell’impatto ambientale e sanitario delle diossine a Taranto. Una democratica governance ambientale si realizza meglio attraverso il confronto scientifico piuttosto che a colpi di comunicati stampa.

Articoli correlati

  • Domenico Iannacone: "Stop al sacrificio di Taranto"
    Ecologia
    Gli è stato appena assegnato un premio giornalistico per la libertà di stampa

    Domenico Iannacone: "Stop al sacrificio di Taranto"

    In questo videomessaggio l'autore della puntata "La polvere negli occhi" su Raitre ha dichiarato: "Voglio manifestare la mia vicinanza ai cittadini che soffrono. Sono qui a dare il mio pieno appoggio alla manifestazione che si terrà il 22 maggio a Taranto alle ore 17 in piazza Garibaldi"
    18 maggio 2022 - Alessandro Marescotti
  • ILVA: la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo dà nuovamente ragione ai cittadini
    Ecologia
    Il 22 maggio manifestazione in piazza contro il dissequestro degli impianti siderurgici

    ILVA: la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo dà nuovamente ragione ai cittadini

    Le quattro condanne di oggi verso l'Italia sono la plastica evidenziazione di tutte le inadempienze dei governi che si sono succeduti. Le quattro condanne di oggi della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (CEDU) confermano Taranto come "zona di sacrificio" dei diritti umani.
    5 maggio 2022 - Associazione PeaceLink
  • Ex Ilva: Tar Lecce, superato diritto compressione salute
    Ecologia
    Dichiarazioni forti in materia di diritti

    Ex Ilva: Tar Lecce, superato diritto compressione salute

    Il Presidente del Tar di Lecce, Antonia Pasca, ha parlato dell'Ilva all'inaugurazione dell’anno giudiziario. Nel 2021 il Tar confermò invece l’ordinanza di chiusura dell'area a caldo del sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci.
  • Eccessi di mortalità nei tre quartieri di Taranto più vicini all'area industriale
    Citizen science
    Raffronto fra la mortalità dei quartieri più inquinanti di Taranto e la mortalità regionale

    Eccessi di mortalità nei tre quartieri di Taranto più vicini all'area industriale

    Dal 2011 al 2019 in totale vi sono 1075 morti in eccesso di cui 803 statisticamente significativi.
    L'eccesso di mortalità medio annuo è di 119 morti di cui 89 statisticamente significativi.
    L'intervallo di confidenza considerato è del 90%.
    13 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)