Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Ambiente

Clini frena sulla legge per Taranto "Voglio capire, no alla propaganda"

Il ministro dell'ambiente Corrado Clini a Bari per incontrare il governatore Vendola frena sulla possibilità di una bonifica delle aree attorno all'Ilva a carico dello Stato: "Non facciamoci prendere la mano dalle dichiarazioni politiche"
15 marzo 2012
Lello Parise
Fonte: Repubblica di Bari - 14 marzo 2012

Una legge speciale per la bonifica Di Taranto? "Non facciamoci prendere la mano dalle dichiarazioni politiche", dice il ministro dell'ambiente Corrado Clini a Bari per incontrare il governatore Vendola. C'e per cominciare la possibilità di ridiscutere l'Aia rilasciata all'Ilva otto mesi fa. Ma a proposito dello Stato che metta mano al portafoglio per ripulire il capoluogo ionico dai veleni emessi dalla acciaieria più grande d'europa, Clini è cauto: "Io non parlo fino a quando non avrò capito bene quale è la situazione". Fumi Ilva

"Il problema è molto delicato e molto complesso - ha detto Clini, che oltre a Vendola incontrerà il presidente della Provincia di Taranto, Gianni Florido e il sindaco del capoluogo jonico, Ippazio Stefano - non si può gestire a colpi di propaganda e richiede un esame molto accurato". Il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, lo ha detto ai giornalisti parlando della complessa vicenda ambientale a Taranto legata all'inquinamento dell'Ilva, a margine di un convegno promosso da Aeroporti di Puglia. "Tenendo conto di tutte le variabili in gioco, noi stiamo facendo questo - ha continuato - con la massima urgenza ma anche con la massima calma, nel senso che non vogliamo farci prendere da fretta che potrebbe consigliarci male"

Articoli correlati

  • La diossina nel pecorino
    Processo Ilva
    Tutto comincia il 27 febbraio 2008 e così prendono avvio le indagini di "Ambiente Svenduto"

    La diossina nel pecorino

    Il formaggio era prodotto da un pastore che pascolava vicino all'ILVA. Viene consegnato, a spese di PeaceLink, in un laboratorio di analisi di Lecce. "Diteci quello che c'è dentro". Qualche giorno dopo arriva una telefonata allarmata dal laboratorio: "C'è la diossina".
    Repubblica
  • Condannato a 17 anni in primo grado è candidato alle elezioni comunali come capolista del PD
    Ecologia
    Nel processo "Ambiente Svenduto" sull'inquinamento ILVA

    Condannato a 17 anni in primo grado è candidato alle elezioni comunali come capolista del PD

    Trecento cittadine e cittadini scrivono a Enrico Letta perché prenda una posizione: "Abbiamo appreso dalla stampa che una delle persone condannata in primo grado a 17 anni viene adesso candidata per il PD in elezioni comunali che si svolgeranno in provincia di Taranto".
    12 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Ilva, Taranto vuole liberarsi dalla madre velenosa
    Ecologia
    Reportage

    Ilva, Taranto vuole liberarsi dalla madre velenosa

    Si è appena concluso il maxi-processo Ambiente Svenduto, di tale rilevanza storica che prima o poi verrà riconosciuta al pari dei maxi-processi palermitani contro la mafia. Incontro così una Taranto ferita, aqquartierata tra i suoi due mari, fra la polvere color ruggine del rione Tamburi.
    Gad Lerner
  • Dai veleni dell'Ilva al puzzo dell'inchiesta di Potenza
    Laboratorio di scrittura
    Occorre appoggiare questa inchiesta e farne una bandiera di onestà e di trasparenza

    Dai veleni dell'Ilva al puzzo dell'inchiesta di Potenza

    Che l'Ilva inquinasse lo si sapeva. Ma qui si arriva a un livello di manipolazione delle istituzioni inusitato. Un sistema di potere occulto - con manovre bipartisan - ha tentato di fermare a Taranto l'intransigenza della magistratura prima dall'esterno e poi dall'interno.
    15 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)