"Viva Zapatero!" e appello contro la censura

16 settembre 2005
Sabina Guzzanti

Cari amici,
il 16 settembre uscirà nelle sale "Viva Zapatero!" un documentario satirico sulla libertà d'espressione in Italia. Ci sembra a me e a molti altri che possa diventare lo strumento per iniziare una battaglia importante su questo tema e restituire dignità al nostro paese.
Abbiamo scritto un appello, che trovate in allegato, sul quale stiamo raccogliendo molte adesioni importanti. Vorremmo organizzare una raccolta di firme all'uscita dei cinema e chiediamo il vostro aiuto. Noi mettiamo a disposizione un sito internet e un referente per ogni città. Possiamo contare sul vostro aiuto per garantire una presenza costante ai tavoli? Vi preghiamo di diffondere questa informazione sulla vostra mail list. In ogni città organizzeremo delle presentazioni in cui io sarò presente. Le prime date fissate sono:
14 settembre Firenze
15 settembre Roma
16 settembre Milano
17 settembre Torino
18 settembre Bologna

L'ora e il luogo non sono ancora
stabiliti ma a breve saranno disponibili sul sito di http://www.vivazapatero.org

Comunicateci anche eventuali vostre proposte, idee e iniziative.
Sabina Guzzanti

per il momento i referenti sono
Anita Lamanna - anitalamanna@angelicustodisrl.it
Antonio Conte - antonioconte2@virgilio.it

Allegati

Articoli correlati

  • Francesca Borri fermata all'areoporto del Cairo
    MediaWatch
    Ha collaborato con PeaceLink, seguendo le vicende di Taranto e dell'ILVA

    Francesca Borri fermata all'areoporto del Cairo

    Il fermo non ha alcuna motivazione. Le è stato tolto il cellulare rendendo impossibile contattarla. PeaceLink ritiene quest'azione un evidente abuso di potere e auspica che al più presto la situazione venga risolta consentendole di svolgere liberamente la sua attività di giornalista.
    11 ottobre 2019 - Redazione PeaceLink
  • Contro la televisione
    Storia della Pace
    L'omologazione degli italiani

    Contro la televisione

    Il fascismo, voglio ripeterlo, non è stato sostanzialmente in grado nemmeno di scalfire l’anima del popolo italiano: il nuovo fascismo, attraverso i nuovi mezzi di comunicazione e di informazione (specie, appunto, la televisione), non solo l’ha scalfita, ma l’ha lacerata, violata, bruttata per sempre.
    Pierpaolo Pasolini
  • Scandali, calcio e fascismo
    Sociale
    Nuovi scompigli nelle elezioni italiane, ma l’esito resta incerto

    Scandali, calcio e fascismo

    10 febbraio 2013 - The Economist
  • Se questo è un Uomo
    Pace
    Primo Levi non scelse il titolo per caso...

    Se questo è un Uomo

    Mostruosità è perpetrare, direttamente e/o indirettamente, con parole opere omissioni, ogni azione contro la specie
    29 gennaio 2013 - Nadia Redoglia
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)