Sguardi Incrociati

I giovani del Nord e del Sud del Mediterraneo si raccontano. Visioni di sé, dell'altro e del futuro
22 marzo 2006

L'unione Europea e i paesi del Mediterraneo, nell'ambito del Partenariato euro-mediterraneo, lavorano insieme da più di dieci anni per fare del Mediterraneo uno spazio comune di pace, di stabilità e di prosperità. L'obiettivo di questo concorso fotografico è di favorire la comprensione reciproca e il dialogo interculturale tra i giovani delle due rive del Mediterraneo attraverso l'immagine, la condivisione di una stessa visione del futuro.

Il concorso è rivolto a tutti i fotografi professionisti e amatori, nati tra il 1°gennaio 1975 e il 9 maggio 1988, cittadini dei seguenti paesi : Cipro, Spagna, Francia, Grecia, Italia, Malta, Slovenia, Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Marocco, Siria, Territori Palestinesi, Tunisia e Turchia.

Un comitato scientifico internazionale esaminerà le fotografie e sceglierà i 17 vincitori del concorso, uno per paese, che saranno invitati a Roma nel 2006 per esporre e presentare le loro opere in occasione di una mostra collettiva che in seguito farà il giro dei Paesi del bacino del Mediterraneo.

In allegato il bando di concorso e la presentazione del progetto.
Info: http://www.euromed-crossingglances.org

Allegati

Articoli correlati

  • Eredità culturale e dialogo interreligioso 
nel Medioevo mediterraneo
    Sociale

    Eredità culturale e dialogo interreligioso nel Medioevo mediterraneo

    Riflessioni sul libro "Francesco d'Assisi, al-Malik al-Kamil, Federico II di Svevia: eredità e dialoghi del XIII secolo", uscito nei giorni scorsi, mentre si avvicina l'VIII centenario dall'incontro pacifico che il frate di Assisi ebbe con il sultano d'Egitto, nel contesto di una crociata.
    14 luglio 2019 - Pino Blasone
  • Rinascimento e Modernità, nella storia del Mediterraneo
    Sociale

    Rinascimento e Modernità, nella storia del Mediterraneo

    Nel secondo volume di "Storia dei Mediterranei", una investigazione serrata dei fattori, sociali, economici, tecnici e scientifici che hanno introdotto il Mediterraneo e l'Europa in una difficile modernità.
    23 maggio 2019 - Pino Blasone
  • Un Mediterraneo, tutto «da rifare»?
    Sociale

    Un Mediterraneo, tutto «da rifare»?

    La vicenda lunga di un mare plurale che aiuta a interpretare le vicissitudini del presente
    30 gennaio 2019 - Pino Blasone
  • Salvare le vite prima di tutto
    Migranti

    Salvare le vite prima di tutto

    Un appello dopo l'intenzione del Governo Italiano di chiudere i porti alle navi delle organizzazioni umanitarie, un atto che condannerebbe a morte migliaia di persone sospese fra le persecuzioni subite nei paesi di origine, quelle patite in Libia e il diritto alla salvezza. PeaceLink aderisce a quest'appello
    1 luglio 2017
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)