MediaWatch

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • Conto Corrente Bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

aziende e blog

Comprarsi la reputazione

13 luglio 2003 - Emanuela di Pasqua
Fonte: Il Manifesto (http://www.ilmanifesto.it)

Pagare i bloggerper scrivere «cose carine» sugli sponsor :è l'ultima frontiera del product placement, nata da un'idea pionieristica di Ted Murphy, il quale tra i primi ha intuito che la voce dei diari virtuali poteva diventare un atoutper le aziende. Fu così che nacque MindComet, un'agenzia dedicata a chi ha voglia di scrivere testi pilotati, dei post. Vennero poi PayPerPost.com e BlogStar Network, la rete di blogche paga ai suoi animatori una tariffa piatta che va dai 5 ai 10 dollari. La credibilità è un viaggio, non una destinazione, disse Bill Clinton. E in effetti non si può celare una certa delusione nel vedere piegata al volere delle corporationla voce di questi diari online, divenuti simbolo di libertà e protesta dal basso. Dovevano cambiare il mondo e alla fine (alcuni) sono stati inghiottiti dal sistema. Dapprima, in realtà, c'è stata una presa di coscienza da parte delle aziende del ruolo strategico dei blog, luoghi virtuali per dire la sua, riscuotendo attenzione e credibilità. Se all'inizio erano una voce scomoda ora conviene prestare attenzione a uno strumento utilissimo per avere il polso dell'opinione pubblica. Serve sapere che qualcuno ce l'ha con te, che non piaci, che i tuoi prodotti vengono criticati. Proprio spulciando i diari virtuali, l'azienda Kryptonite, che realizza sistemi di bloccaggio per le biciclette, ha scoperto i difetti dei suoi prodotti e, grazie alle segnalazioni, li ha migliorati. Le aziende più attente ne sfogliano 30-40 al giorno e non li perdono mai d'occhio.
A un certo punto però il sodalizio corporate-blogha perso la verginità. Il fenomeno è inquietante e ha assunto anche la connotazione di una lotta tra vecchi e nuovi media, i primi schierati contro i bloge i secondi intenti a corteggiarli. O a comprarli. Altre forme in cui si manifesta questo rapporto incestuoso e torbido è la creazione da parte delle società di blog falsi nei quali vengono enfatizzate le qualità di uno o più brand.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)