MediaWatch

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Rispedirli nei Paesi di origine?
    Gli slogan di Salvini

    Rispedirli nei Paesi di origine?

    Solo pochi giorni fa abbiamo potuto raccogliere, nel centro medico di Lampedusa, le testimonianze di persone che erano riuscite a fuggire dai lager libici. Testimonianze da far accapponare la pelle.
    12 giugno 2018 - Pietro Bartolo
  • Il volto del neo ministro della Difesa Elisabetta Trenta: dalla guerra per esportare la democrazia agli affari privati nelle zone occupate

    Il volto del neo ministro della Difesa Elisabetta Trenta: dalla guerra per esportare la democrazia agli affari privati nelle zone occupate

    vista la sua lunga esperienza nei paesi in cui abbiamo “esportato la democrazia” con la guerra, il riferimento alla democrazia partecipata assomiglia più ad un suo uso strumentale per ottenere una legittimazione puramente esteriore o ad un consenso artificiale
    6 giugno 2018 - Rossana De Simone
  • PsyOps
    I retroscena della guerra

    PsyOps

    Si chiamano Psychological Operations (PsyOps) e servono a manipolare l'opinione pubblica. I principali obiettivi delle PsyOPs oggi sono (paradossalmente) proprio i pacifisti. Come reagire? Diventanto esperti di fact checking, entrando nel vivo delle informazioni militari per verificarle con sistematicità, con metodo e con una buona dose di dubbio.
    10 maggio 2018 - Alessandro Marescotti
  • Siria, cercasi un nuovo Stanislav Petrov

    Siria, cercasi un nuovo Stanislav Petrov

    “Sono convinto che oggi il settore R&S (ricerca e sviluppo) della nonviolenza debba fare grandi passi avanti” (Alexander Langer 1991)
    13 aprile 2018 - Alessio Di Florio
Provate a fare una ricerca con Google e scoprirete che aveva le ore contate fin da febbraio

"Gheddafi ha le ore contate". Sono in atto tecniche belliche di Mind Control e di Information Warfare

Lo ha detto Frattini il 12 maggio, poi il 16 maggio. Poi il 22 maggio ha aggiunto: "Siamo fuori tempo massimo". Non preoccupatevi. Questa frase ritornerà altre volte, tanto la gente mica ricorda tutto. In questo momento sullo scenario di guerra sono al lavoro i tecnici specializzati in Mind Control.
23 agosto 2011 - Alessandro Marescotti

12 marzo 2010. Berlusconi bacia la mano a Gheddafi e poi dice ai giornalisti: "Ho un forte carattere guascone".

19 febbraio 2011. Berlusconi: "Gheddafi non l'ho ancora sentito, la situazione è in evoluzione e quindi non mi permetto di disturbare nessuno".

29 febbraio: "Gheddafi ha le ore contate". Mind Control

16 aprile 2011. Berlusconi: "Non bombarderemo la Libia". 

30 aprile 2011. I ribelli diffondono la notizia che Saif Gheddafi è stato ucciso e che il padre è scappato. Notizia falsa. 

4 maggio 2011. Bossi in parlamento dichiara che è stato messo un termine alle operazioni militari italiane ed esclama: "La Lega ha vinto. Ce l'ha ancora duro". La Nato smentisce la Lega. Il segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen ribadisce che non ci sono scadenze temporali precise per la fine della missione militare dell'alleanza contro il regime di Gheddafi in Libia.

12 maggio 2011. Frattini: "Gheddafi ha ore contate".

16 maggio 2011. Frattini: "Il regime ha le ore contate" 

22 maggio 2011. "Ore contate per il regime di Gheddafi". Frattini: "Siamo fuori tempo massimo".

9 giugno 2011. Frattini annuncia che l'Italia assicuererà ai ribelli libici fino a 400 milioni di euro in contanti.

18 giugno 2011: I ribelli: "I soldi sono finiti".

29 giugno 2011. La Francia fornisce armi ai ribelli (in violazione dell'embargo Onu).

6 luglio 2011. Rasmussen (Nato): "Per Gheddafi è game over".

14 luglio 2011. Hillary Clinton: "Gheddafi ha i giorni contati". Ma la Repubblica titola così: Clinton "Gheddafi ha le ore contate".

21 agosto. I ribelli entrano a Tripoli. Si diffonde la foto di Gheddafi morto. Diventa il titolo di molti giornali e siti web (es. L'Unità). Ma è un falso.

22 agosto 2011. Frattini: "Arresto Saif è passo verso fine regime Gheddafi". Saif Gheddafi si è presentato poco dopo in una conferenza stampa e ha smentito Frattini.

Ieri, oggi e domani. Sono al lavoro squadre di specialisti che hanno lo scopo di influenzare l'opinione pubblica con informazioni false e aspettative create ad arte. Essi danno suggerimenti ai politici e ne scrivono i discorsi. Questi specialisti (ne parlano Rapetto e Di Nunzio nel libro "Le nuove guerre") hanno studiato tecniche di mind control nella speranza che la gente possa essere orientata a fini bellici tramite l'informazione manipolata (information warfare).

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)