Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Confindustria: «Quante bugie sull'Ilva»

Emilio Riva, patron dell'acciaio, incassa l'appoggio di Confindustria. Confindustria Taranto scende in campo in difesa del Patron Riva: «Non si può trattare Ilva come un dottor Jekill e mister Hyde».
29 agosto 2008
Cesare Bechis
Fonte: Corriere del Mezzogiorno

- TARANTO — Confindustria Taranto scende in campo accanto a Emilio Riva, il patron dell'acciaio e lo difende da quanti discutendo tematiche industriali e ambientali fanno «analisi il più delle volte inappropriate e superficiali e con il solo fine di attrarre e condizionare strumentalmente e in maniera distorsiva l'attenzione dei cittadini».

Secondo la sezione metalmeccanici di Confindustria, non si può trattare Ilva come un dottor Jekill e mister Hyde, cioè buona quando «ha impunemente inquinato per anni sotto la benevola mano pubblica », cattiva ora «ll'arrivo di imprenditori privati che hanno lavorato e investono per tentare di riconciliare le due anime della produzione e dell'ambiente».

Confindustria, infine, ricorda il peso che Ilva ha nell'economia locale, con i suoi 20 mila dipendenti diretti e indiretti e un fatturato pari al 75 per cento del prodotto interno lordo dell'intera provincia. L'assessore provinciale all'Ambiente, Michele Conserva, intanto plaude all'iniziativa di effettuare una ricognizione sugli impegni assunti con l'atto di intesa il prossimo sei settembre e sottolinea che l'incontgro a Roma del 17 settembre è «un'occasione straordinaria per rendere armonico il rapporto tra economia produttiva e ambiente e salute».

Articoli correlati

  • Ex Ilva: diffida a ministro dopo sentenza Corte Ue, stop Taranto
    Ecologia
    Dopo la sentenza della Corte di Giustizia Europea su Acciaierie d’Italia

    Ex Ilva: diffida a ministro dopo sentenza Corte Ue, stop Taranto

    Le associazioni ambientaliste Genitori Tarantini e Peacelink hanno inviato una diffida al ministro dell’Ambiente, Gilberto Pichetto Fratin, e alla direzione Valutazioni ambientali del ministero, chiedendo di “volere immediatamente sospendere l’attività produttiva” della fabbrica di Taranto.
    11 luglio 2024 - AGI
  • Spiegazione della sentenza della Corte di giustizia dell'UE sull'ILVA
    Ecologia
    Piccolo Bignami per chi si fosse perso

    Spiegazione della sentenza della Corte di giustizia dell'UE sull'ILVA

    La Corte di Giustizia dell'UE ha stabilito che le autorità nazionali devono effettuare una valutazione degli impatti sulla salute umana prima di autorizzare l'ILVA. In presenza di gravi rischi per l'ambiente e la salute, devono sospendere le operazioni piuttosto che concedere proroghe.
    25 giugno 2024 - Redazione di PeaceLink
  • Rifinanziamento attività gestione stabilimento ILVA e deroga alle norme sulla sicurezza
    Ecologia
    PeaceLink chiede invece di finanziare la sorveglianza sanitaria e la cura dei cittadini più esposti

    Rifinanziamento attività gestione stabilimento ILVA e deroga alle norme sulla sicurezza

    Dati sconcertanti emergono dall'audizione del presidente di PeaceLink al Senato: dal 1° novembre 2018 al 31 dicembre 2022, la gestione dell'ex Ilva ha accumulato passività globali per ben 4 miliardi e 700 milioni di euro, come confermato da fonti governative (esattamente 4.737.693.528 euro).
    28 maggio 2024 - Redazione PeaceLink
  • Palazzina LAF: un film sulla fabbrica, sul potere e sulla speranza
    Cultura
    E' un invito a non arrendersi mai

    Palazzina LAF: un film sulla fabbrica, sul potere e sulla speranza

    Michele Riondino, regista e attore protagonista, ricostruisce una pagina buia dell'ILVA di Taranto. Palazzina LAF è un "film necessario" ed è una "storia universale" che aiuta a riflettere sul potere e sulle sue vittime ma anche sulla capacità di riscatto dei lavoratori.
    Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)