Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Indagati i vertici Ilva per la cokeria

Ilva di Taranto, la magistratura indaga su benzo(a)pirene

Ipotizzato il reato di "disastro ambientale". Il benzo(a)pirene è uno dei più potenti cancerogeni. E' evidente che forse le cose sarebbero andate diversamente se non avessimo mobilitato in continuazione l'opinione pubblica diffondendo e richiedendo dati nuovi, incalzando tutti.
17 luglio 2010

Oggi in tutte le edicole di Taranto sono affisse locandine con titoli cubitali. Locanndina

Finalmente è scattata l'inchiesta sul benzo(a)pirene cancerogeno.

E' un risultato anche della nostra azione di stimolo come associazioni e cittadini.

Voglio ringraziare tutte le persone che hanno dato un importante contributo in questa lotta.

Riporto le parole del Corriere del Giorno che danno l'idea del grande "colpo" di oggi.

"Una nuova bufera giudiziaria si abbatte sull'Ilva. L'eco degli sviluppi per la presenza di diossine nelle sostanze alimentari non si è ancora spenta (...) Obiettivo della magistratura è verificare il perché negli ultimi tempi il livello di benzo(a)pirene abbia superato i valori previsti dalla normativa nazionale".

E' evidente che forse le cose sarebbero andate diversamente se non avessimo mobilitato in continuazione l'opinione pubblica diffondendo e richiedendo dati nuovi, incalzando tutti.

Da tempo denunciavamo che il superamento del valore di legge costituiva violazione della normativa già dal 1999 (e non dal 2012 come volevavn le istituzioni).
Locandina


Quindi fondamentale è stato evidenziare che era in atto una violazione della legge.

Finalmente la magistratura interviene dopo che da mesi era in atto una mobilitazione sociale per difendere il diritto alla vita e al futuro dei bambini, dei lavoratori, dei cittadini.

Articoli correlati

  • Cokeria ILVA, la batteria più grande verrà fermata
    Ecologia
    Intervento di PeaceLink al TAR Lazio è andato a buon fine

    Cokeria ILVA, la batteria più grande verrà fermata

    La batteria 12 è una delle quattro attualmente in funzione in fabbrica che servono ad alimentare di carbon coke gli altiforni. “La batteria 12 - dicono le fonti dell’azienda - avvierà la fase finale di ambientalizzazione l’1 settembre. Tale fase richiede la sospensione della produzione".
    26 agosto 2021
  • "Stop batteria 12 della cokeria"
    Taranto Sociale
    Acciaierie d’Italia, nonostante il decreto ministeriale, non ha fermato l'impianto a Taranto

    "Stop batteria 12 della cokeria"

    “Ce la mettiamo tutta per fermare la batteria 12 della cokeria - dice il portavoce di Peacelink, Alessandro Marescotti - abbiamo già depositato l'atto e martedì con il nostro avvocato siamo inviatati a partecipare alla discussione. Abbiamo fatto ricorso ad opponendum contro Acciaierie d'Italia".
    18 luglio 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Fermiamo la cokeria dell'ILVA di Taranto
    Taranto Sociale
    Sit-in il 1° luglio alle ore 10 davanti alla Prefettura di Taranto in via Anfiteatro 4

    Fermiamo la cokeria dell'ILVA di Taranto

    Dall'inizio di luglio la batteria 12 della cokeria ILVA deve fermarsi perché è fuori norma e produce emissioni cancerogene. L'azienda ha annunciato ricorso contro il decreto del ministro Cingolani. Al Prefetto di Taranto verrà illustrata un'iniziativa di richiesta di intervento per danno ambientale.
    1 luglio 2021 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Stop batteria inquinante della cokeria ILVA
    Ecologia
    L'ILVA di Taranto fermerà una delle quattro batterie in funzione

    Stop batteria inquinante della cokeria ILVA

    Il giorno 1 luglio ore 10 davanti alla Prefettura brinderemo al fermo della batteria 12. Offriremo tè biologico ai poliziotti. Il fermo della batteria arriva dopo un pressing del Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente sul ministro Cingolani che ne ha decretato il fermo
    29 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)