Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Taranto incontra i giovani di Pax Christi

Uno scambio di esperienze molto intenso a Taranto all'interno di un percorso di conoscenza della Puglia
24 luglio 2013
Fulvia Gravame

Un gruppo di giovani intorno ai vent'anni ha aderito ad una proposta di Pax Christi: un viaggio in Puglia nel ventennale della morte di don Tonino Bello, uno dei suoi presidenti nazionali, per conoscere la sua spiritualità e per confrontarsi con le sfide di un territorio di frontiera: i temi della giustizia, dell'ambiente, della pace e dell'accoglienza sono declinati in modo particolare in Puglia per la presenza di CIE, di numerose basi militari, di due Siti di interesse nazionale per la gravità dei problemi ambientali della grande industria - Brindisi e Taranto, per il tradizionale sfruttamento della manodopera straniera nei lavori agricoli e per la storia di accoglienza degli immigrati che ha caratterizzato il Salento.  

Incontro con i giovani di Pax Christi a Taranto il 24 luglio 2013



Pax Christi ha chiesto a Peacelink di organizzare un incontro per conoscere meglio la questione ILVA e incontrare alcuni tarantini. 

Abbiamo incontrato i ragazzi di Pax Christi alle 12.00 al bar della Villa Peripato insieme ad alcuni amici che hanno raccontato la loro storia di sofferenza e di coraggio:  Aurelio Rebuzzi, il padre di Alessandro, morto di fibrosi cistica il 2 settembre 2012, durante l'incontro con i giovani di Pax Christi svoltosi nella Villa Peripato il 24 luglio 2013.

Aurelio Rebuzzi, padre di Alessandro morto a soli 16 anni di fibrosi cistica. 

Cosimo Semeraro ex operaio ILVA e

organizzatore della giornata delle vittime sul lavoro che si tiene il 12 giugno di ogni anno.  Cosimo Semeraro, un ex operaio del siderurgico che ha testimoniato in un processo contro i Riva sull'amianto e che ha organizzato la Giornata delle vittime del lavoro che si tiene ogni anno il 12 giugno.

 

Giuseppe Roberto, ex operaio ILVA e abitante dei Tamburi con sua moglie Anita Giuseppe Roberto, un ex operaio ILVA, con sua moglie durante l'incontro con i giovani di Pax Christi svoltosi alla Villa Peripato il 24 luglio 2013.

 e la giovanissima Lucia Summa che prima abitava ai Tamburi.

 


Sono stati accompagnati dal coordinatore nazionale di Pax Christi, don Nandino Capovilla.

 


Dopo pranzo, il gruppo si è spostato ai Tamburi dove ha potuto vedere da vicino il camino E-312 e le polveri che si posano sulle case, sui guard rail e sul cimitero, nonché la famosa targa con la quale alcuni abitanti maledicono coloro che possono fare qualcosa contro l'inquinamento e non la fanno.  Maledizione di via Lisippo



Note: La testimonianza di Lucia Summa
http://www.youtube.com/watch?v=YDrndfJbzrY&feature=youtu.be

Chi è stato don Tonino Bello?
http://www.paxchristi.it/?cat=256
http://it.wikipedia.org/wiki/Don_Toni...

Che cos'è Pax Christi?
http://www.paxchristi.it/
http://it.wikipedia.org/wiki/Pax_Christi

Articoli correlati

  • “Una macchia sulla coscienza collettiva dell'umanità”
    Taranto Sociale
    Manifestazione "Stop al sacrificio di Taranto" del 22 maggio 2022

    “Una macchia sulla coscienza collettiva dell'umanità”

    Io la malattia la vivo nel mio corpo, in lotta da un anno contro la leucemia. Noi abbiamo un potere, abbiamo la possibilità di sovvertire quest’ordine di ingiustizie. Non aspettiamo che siano gli altri a trovare la soluzione per noi, la soluzione siamo noi
    23 maggio 2022 - Celeste Fortunato
  • Domenico Iannacone: "Stop al sacrificio di Taranto"
    Ecologia
    Gli è stato appena assegnato un premio giornalistico per la libertà di stampa

    Domenico Iannacone: "Stop al sacrificio di Taranto"

    In questo videomessaggio l'autore della puntata "La polvere negli occhi" su Raitre ha dichiarato: "Voglio manifestare la mia vicinanza ai cittadini che soffrono. Sono qui a dare il mio pieno appoggio alla manifestazione che si terrà il 22 maggio a Taranto alle ore 17 in piazza Garibaldi"
    18 maggio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Il 20 maggio i lavoratori e le realtà sociali di tutta l’Italia scioperano per dire NO alla guerra
    Pace
    Affollata assemblea preparativa a Roma

    Il 20 maggio i lavoratori e le realtà sociali di tutta l’Italia scioperano per dire NO alla guerra

    “Il padronato vuole comprarci col bonus governativo di €200? Se li metta in quel posto”, ha tuonato un rappresentante sindacale. “Noi, il 20, scioperiamo contro la sua guerra che causa inflazione, aumento di prezzi, cassa integrazione nelle industrie vulnerabili, tagli alla sanità e ai servizi".
    8 maggio 2022 - Patrick Boylan
  • ILVA: la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo dà nuovamente ragione ai cittadini
    Ecologia
    Il 22 maggio manifestazione in piazza contro il dissequestro degli impianti siderurgici

    ILVA: la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo dà nuovamente ragione ai cittadini

    Le quattro condanne di oggi verso l'Italia sono la plastica evidenziazione di tutte le inadempienze dei governi che si sono succeduti. Le quattro condanne di oggi della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (CEDU) confermano Taranto come "zona di sacrificio" dei diritti umani.
    5 maggio 2022 - Associazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)