Editoriale

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Il governo del cambiamento (climatico)
    ILVA

    Il governo del cambiamento (climatico)

    Il ministro Di Maio plaude al taglio del 15% delle emissioni di gas serra con nuove tecnologie. Ma consentirà un aumento del 66% della produzione ILVA per aiutare Arcelor Mittal a fare profitti e per restituire alle banche creditrici quanto prestato in passato.
    14 ottobre 2018 - Alessandro Marescotti
  • Ancora immunità penale per l'ILVA di Taranto
    Alla salute dei diritti umani

    Ancora immunità penale per l'ILVA di Taranto

    Al tempo dei Riva l'ILVA inquinava ma aveva un cane da guardia: la magistratura. Ora non più. Tanto a morire saranno dei meridionali, parenti prossimi di quegli immigrati che crepano in mare
    13 ottobre 2018 - Alessandro Marescotti
  • "L’ILVA ci dà da mangiare... e ci uccide”
    Reportage su ILVA dalla Francia

    "L’ILVA ci dà da mangiare... e ci uccide”

    A Taranto, in Italia, gli operai hanno votato per il piano di recupero della loro fabbrica inquinante da parte di Arcelor Mittal.
    25 settembre 2018 - Jérome Gautheret
  • Come i cafoni di Fontamara
    Taranto, il governo attuale continua a far funzionare impianti dell'ILVA posti sotto sequestro penale prospettando per di più un aumento della produzione e promettendo un impossibile taglio delle emissioni complessive

    Come i cafoni di Fontamara

    Il ministro Costa mi appare come il don Circostanza di Ignazio Silone, detto «l'amico del popolo», che riesce a convincere i cafoni che si lasciavano al podestà i tre quarti dell'acqua del ruscello (che serviva ai contadini per irrigare) e ai fontamaresi i tre quarti dell'acqua rimanente: «Così gli uni e gli altri avranno tre quarti, cioè, un po' di più della metà», concluse don Circostanza, dando poi a intendere che la sua proposta danneggiava enormemente il podestà. Nel nostro caso Arcelor Mittal.
    18 settembre 2018 - Alessandro Marescotti
"Ma il Diavolo era talmente stanco da lasciar tutto agli uomini, che sapevano fare meglio di lui", scriveva Leonardo Sciascia. Oggi abbiamo nomi e cognomi di una strage compiuta a Taranto dentro lo stabilimento siderurgico

La strage

Nel novembre dello scorso anno, dopo 14 decessi di operai per cancro, sono stati inquisiti sessantotto dirigenti del Petrolchimico di Brindisi per disastro ambientale doloso, lesioni gravi, omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro e strage colposa. All'ILVA di Taranto il numero di decessi per cancro (nel solo periodo che va dal '90 al '98) è addirittura superiore: 25.
23 febbraio 2001 - Alessandro Marescotti

L'ILVA di Taranto batte il Petrolchimico di Brindisi nella macabra partita dei morti per cancro. Nella città jonica il numero complessivo di decessi per neoplasie è aumentato del 100% dal 1971 a oggi. Pubblichiamo l'elenco degli operai vittime di questa strage, di cui nei giorni scorsi ha già scritto il giornalista Michele Tursi del Corriere del Giorno di Taranto. E' un caso nazionale che fino ad ora non è esploso perché nella città delle cozze e delle ciminiere si ha purtroppo paura di parlare.

Operatori cokerie ILVA - Taranto
Neoplasia polmonare
Deceduti:

* Giuseppe M. 43 anni operatore BAT 1/6 deceduto nel 1990 Lizzano (TA)
* Antonio M. 53 anni operatore BAT 1/6 in prepensionamento dal 1993 deceduto nel 1996 S.Marzano (TA)
* Angelo S. 45 anni operatore BAT 1/6 operato nel marzo '95 e deceduto nel luglio '95 Statte (TA)
* Ciro S. 54 anni operatore BAT 1/6 in prepensionamento dal 1992 e deceduto nel 1996 San Marzano (TA)
* Biagio S. 51 anni operatore BAT 1/6 in prepensionamento dal 1992 e deceduto nel 1993 San Marzano (TA)
* Dario P. 44 anni operatore sottoprodotti deceduto nel 1994 Taranto
* P. 45 anni prima operatore BAT poi operatore sottoprodotti deceduto nel 1991
* Giuseppe M. 45 anni operatore BAT 11 deceduto nel 1995 Lizzano (TA)
* Giuseppe C. 53 anni operatore PRF in prepensionamento dal 1991 deceduto nel 1994 S.Giorgio (TA)
* Ciro M. 51 anni operatore PRF in prepensionamento dal 1992 deceduto nel 1993 Monteiasi (TA)
* Cosimo C. 45 anni operatore BAT 3/6 operato nel 1995 deceduto nel 1997 Crispiano (TA)
* Vito C. 48 anni operatore TMC operato nel 1995 deceduto nel 1997 Grottaglie (TA)
* Raffaele A. 53 anni operatore BAT 7/10 in prepensionamento dal 1993 deceduto nel 1996 Grottaglie (TA)
* Emanuele P. 44 anni prima operatore BAT poi operatore TMC deceduto nel 1998 Taranto
* Giovanni M. 45 anni addetto inversionista BAT 11 deceduto nel 1995 Mottola (TA)
* Antonio V. 55 anni addetto inversionista BAT 3/6 in prepensionamento dal 1993 deceduto nel 1998 Taranto
* Giuseppe M. 50 anni operatore BAT 3/6 deceduto nel 1991 Lizzano (TA)
* C. 51 anni operatore BAT 3/6 deceduto nel 1997 Martina Franca (TA)
* Silvano M. 51 anni operatore BAT 3/6 in prepensionamento dal 1996 deceduto nel 1997 Taranto

Operatori cokerie in terapia:

* Francesco C. 54 anni operatore BAT 7/10 in prepensionamento dal 1995 operato nel 1984 Massafra (TA)
* A. 45 anni operatore TMC operato nel 1995
* Giuseppe C. 48 anni operatore PRF operato nel 1994 e in CIGS
* Angelo N. 48 anni operatore BAT 3/6 operato nel 1993 e in CIGS
* Cosimo B. 49 anni operatore BAT 3/6 operato nel 1994 e in CIGS
* Martino V. 52 anni in prepensionamento dal 1996 operatore BAT 7/10 operato nel 1998

Dati aggiornati all'aprile 1998

Per capire come si sono ammalati guardate queste foto: http://www.peacelink.it/tematiche/ecologia/fumi.html

GLI OPERAI DI TARANTO HANNO BISOGNO DI UN LAVORO PER VIVERE NON PER MORIRE
Stiamo cercando i dati degli altri operai ammalatisi di cancro. Chi volesse segnalare nuovi casi scriva a: PeaceLink, casella Postale 2009, 74100 Taranto. Fax 1782273886

E-mail: volontari@peacelink.it
Informazioni e petizione sui siti
http://www.peacelink.it
http://www.taras.it

Morti per tumore Petrolchimico di Brindisi: 15
Morti per tumore ILVA di Taranto: 25

Allegati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.13 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)