Ecologia

RSS logo

Mailing-list Ecologia

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Ecologia

...

Articoli correlati

  • Alex Zanotelli - Appello: Salviamo Riace!
    Per una nuova comune umanità: salviamo Riace!

    Alex Zanotelli - Appello: Salviamo Riace!

    Solidarietà con Mimmo Lucano, Sindaco di Riace, uomo di pace, accoglienza, fraternità.
    Di fronte all’onda nera del razzismo e della xenofobia che sta dilagando in Europa, dobbiamo difendere il modello Riace di accoglienza per chi fugge dalle guerre
    9 ottobre 2018 - Laura Tussi
  • ABBASSO LA GUERRA - Centro di Documentazione
    INAUGURAZIONE DELLA SEDE DI:

    ABBASSO LA GUERRA - Centro di Documentazione

    A Venegono presso il Castello dei Comboniani. Sarà esposta la Mostra ABBASSO LA GUERRA: Persone e Movimenti per la Pace dall'800 a oggi a cura del Professor Francesco Pugliese
    9 ottobre 2018 - Laura Tussi
  • Con un Bel Nome d’Avventura. Storie d'amore e di libertà
    Disco di Renato Franchi & l’Orchestrina Suonatore Jones with Social Vocal Band “Voci del Partigiano”, Etichetta L’Atlantide

    Con un Bel Nome d’Avventura. Storie d'amore e di libertà

    Il CD parte con un grande Blues dedicato all’Anpi e ai partigiani, di ieri, di oggi e di domani: canzone prima classificata, su 30 proposte, alla Rassegna Nazionale, della 'Nuova Canzone Resistente' Anno 2018, promossa dal’Anpi di San Giuliano Milanese
    7 ottobre 2018 - Laura Tussi
  • PeaceLink e Unimondo - Nasce la Rivista Digitale "Il Sole di Parigi"
    UNIMONDO Editoriale:

    PeaceLink e Unimondo - Nasce la Rivista Digitale "Il Sole di Parigi"

    L’Osservatorio per l’attuazione dell’accor­do di Parigi sul clima è il progetto di un centro di documentazione, studi e ricer­che/azione costituito da realtà impegnate contro le minacce globali che incombono sull’Umanità; e per la giustizia climatica, la conversione energetica ed ecologica, il disarmo e la pace.
    5 ottobre 2018 - Laura Tussi
Perché il decreto #SbloccaItalia ci preoccupa?

Lo SBloccaItalia sembra la Treccani degli orrori

La rassegna stampa sul decreto permette di cogliere le critiche allo stesso di matrice ambientalista, ma spesso anche di tipo prettamente costituzionale
20 ottobre 2014 - Fulvia Gravame

Fin da subito il decreto legge n° 133 del 2014, definito SbloccaItalia dal governo, ha raccolto critiche pesanti e non solo dagli ambientalisti, ma da ordini professionali, Banca d’Italia, dall’Antitrust, dal presidente dell'Autorità anticorruzione, dall’Ordine nazionale degli architetti, dall’ANCE e dai più diffusi giornali nazionali. Per tale motivo ho provato a selezionare gli articoli che permettono di conoscere le principali critiche mosse a tale normativa che peraltro è stata oggetto di un approfondimento anche da ben sedici autori di livello nazionale grazie ad AltraEconomia.

Il decreto è stato definito dai suoi critici "RottamaItalia", "Sblocca-cemento", "Decreto inutile" "Un regalo ai concessionari", "Una minaccia per la democrazia", "Un'anticipazione della riforma del Titolo V"; a me sembra la Treccani degl orrori in considerazione della sua trasversalità,

Insieme ad una decina di tarantini ho partecipato al presidio di giorno 15 ottobre a Montecitorio al quale erano presenti altri peacelinker da tutta Italia. 

                                   Lo striscione Blocca lo #SbloccaItalia Taranto con un giovane tarantino

In estrema sintesi, lo SbloccaItalia favorisce:
- ulteriore cementificazione 
- incentivi all'energia da fossile
- svendita del demanio
- privatizzazione dell'acqua pubblica, nonostante l'esito del referendum
- perdita di poteri dei Comuni e del controllo dal basso a vantaggio dei ministeri
- proroghe incomprensibili ai concessionari autostradali, senza alcuna gara
- mancate bonifiche di siti contaminati, visto  che i proprietari di tali siti  dovranno/potranno autocertificare di aver fatto le bonifiche e in tal modo i terreni possono ospirtare altre industrie, mentre gli enti locali non hanno poteri effettivi per fare controlli efficaci.
In più pare che manchino anche le coperture.

Qui trovate il resoconto del presidio. http://www.peacelink.it/ecologia/a/40843.html

Le risposte dei parlamentari ai delegati del presidio http://www.peacelink.it/ecologia/a/40826.html

 

LA PRESENTE RASSEGNA STAMPA, PERALTRO PARZIALE, VA DAL 30 AGOSTO AL 21 OTTOBRE 2014.

 

Marco Palombi Il fatto quotidiano 30 agosto 2014

SBLOCCA-ITALIA DA RECESSIONE PER RENZI TRA PIANI RIDIMENSIONATI, RINVII E POCHI SOLDI

Aveva promesso 43 miliardi di cantieri, ma restano soltanto qualche decina di milioni e un regalo ai signori delle autostrade (Benetton, Gavio, Toto). Il piano casa di Lupi ridotto a poca cosa. Esce dal decreto anche l'ecobonus e addio all'assunzione dei precari nella scuola. D'altronde, come dice il premier, "il lavoro non si crea per decreto"

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/08/30/sblocca-italia-da-recessione-per-renzi-piani-ridimensionati-e-rinvii/1103044/

 

SBLOCCA ITALIA E GIUSTIZIA, I GRANDI QUOTIDIANI CRITICI SUGLI ANNUNCI DI RENZI

Poche ore dopo il tanto atteso consiglio dei Ministri del 29 agosto, i giornali esprimono dubbi sul contenuto del decreto e della riforma e sullo "show" del gelato. Per il Corriere della Sera "i passettini prevalgono sui passi", mentre la Stampa fa riferimento alla "insostenibile leggerezza del premier". Per Repubblica invece "affiorano non pochi dubbi sulle misure varate"

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/08/30/sblocca-italia-e-giustizia-i-grandi-giornali-critici-sugli-annunci-di-renzi/1103052/

Banner SbloccaItalia creato dal coordinamento nazionale

Redazione Il Fatto Quotidiano 31 agosto 2014 

SBLOCCA ITALIA, AMBIENTALISTI E COSTRUTTORI IN ALLARME. “TROPPO CEMENTO”. “POCHI FONDI”

Legambiente critica "scelte che spingono l’asfalto e il petrolio", mentre i Verdi denunciano: "I fondi immobiliari potranno ottenere in concessione o in diritto di superficie aree demaniali, comprese quelle costiere, per realizzare interventi edilizi in deroga anche ai piani regolatori". E i costruttori continuano ad attaccare la scarsità dei fondi: "Servivano 10 miliardi veri, questo non basta"

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/08/31/sblocca-italia-ambientalisti-e-costruttori-in-allarme-troppo-cemento-pochi-fondi/1103601/

 

Gabriele Caforio Il tacco d’Italia 27 settembre 2014

IL DECRETO SBLOCCA ITALIA. CHE SBLOCCA ANCHE TAP E TRIVELLE

Definite 'indifferibili e urgenti e strategiche'. Con quest'escamotage nessuno può bloccarle
http://www.iltaccoditalia.info/sito/index-a.asp?id=26803 

 

Gabriele Caforio Il tacco d’Italia 27 settembre 2014

IL MARE È TUTTO UNA TRIVELLA

Lecce ha detto no a 4 richieste di trivellazioni. Ma ne rimangono 22

http://www.iltaccoditalia.info/sito/index-a.asp?id=26804

 

Lorenzo Vendemiale 18/09/2014 la Stampa

SBLOCCA ITALIA, GLI ARCHITETTI CONTRO IL GOVERNO: “DECRETO INUTILE, FRA DUE ANNI SAREMO TUTTI MORTI”

Il consiglio nazionale è rimasto deluso per il rinvio di alcune misure fondamentali che avrebbero dovuto rilanciare il settore, come il regolamento unico edilizio e la riapertura del mercato per le opere pubbliche. Il presidente Freyrie: “L’Italia non è più un Paese per architetti, rischiamo di scomparire a causa della crisi”  http://www.lastampa.it/2014/09/18/economia/sblocca-italia-gli-architetti-contro-il-governo-decreto-inutile-fra-due-anni-saremo-tutti-morti-J6ZEdPsEj9IDMmiTUvqQDN/pagina.html

 

SBLOCCA ITALIA, ALLARME DI BANKITALIA: "ALTISSIMO IL RISCHIO DI CORRUZIONE"

Preoccupazione per le procedure pensate per velocizzare i lavori delle infrastrutture: "Obiettivo condivisibile, ma ci sono rischi di vulnerabilità" dei cantieri.

Critiche da Raffaele Cantone, presidente dell'Autorità anticorruzione, al ruolo dell'ad di Ferrovie come commissario delle grandi opere, e dall'Antitrust al prolungamento delle concessioni autostradali

http://www.repubblica.it/economia/2014/09/30/news/sblocca_italia_allarme_di_bankitalia_dalle_deroghe_rischio_corruzione-96991439/

 

Paolo Fior Il fatto quotidiano 3 ottobre 2014

AUTOSTRADE, IL REGALO DEL MINISTRO LUPI AI CONCESSIONARI VALE 6 MILIARDI L’ANNO

Se il decreto Sblocca Italia non verrà modificato, i vari Benetton, Gavio e Toto potranno definitivamente fare il bello e il cattivo tempo e ottenere automaticamente proroghe sia con la promessa di nuovi investimenti, sia accorpando tratte autostradali con scadenze differenziate. Il caso dell'interminabile Torino-Milano: 12 anni di lavori per meno di 100 chilometri di infrastruttura e un costo di oltre 1,1 miliardi. Ma i pedaggi sono in costante aumento

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/21/sblocca-italia-ritorna-in-commissione-salta-riduzione-iva-su-ristrutturazioni/1163348/

 

La tragedia di Genova con la devastazione del territorio e un morto a distanza di pochi anni spinge il governo a collegare il decreto legge #SbloccaItalia all’accaduto.

 

Redazione Il fatto quotidiano 10 ottobre 2014

RENZI SULL'ALLUVIONE DI GENOVA. “BISOGNA SBLOCCARE LE OPERE CHE MANCANO”

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/10/10/alluvione-genova-renzi-bisogna-sbloccare-opere-pubbliche-che-mancano/300868/

 

Ansa Abruzzo 11 ottobre 2014

SBLOCCAITALIA: FORUM ACQUA, NO ALLE TRIVELLE

Augusto De Sanctis invita al presidio del 15 e 16 ottobre a Montecitorio

http://www.ansa.it/abruzzo/videogallery/2014/10/11/sblocca-italia-forum-h2o-no-a-trivelle_6e0016b1-83b2-4ca8-97b7-c8ce287eb20f.html

 

Cosmopolismedia 11 ottobre 2014

CONFERENZA STAMPA DI COMITATO VERITÀ PER TARANTO, PEACELINK, TARANTO RESPIRA E WWF TARANTO

www.cosmopolismedia.it/categoria/13-economia/7162-blocca-taranto.html

http://www.cronachetarantine.it/index.php/archivio-notizie/item/2262-blocca-lo-sblocca-italia-le-associazioni-di-taranto-si-preparano-al-presidio-nella-capitale

 

SBLOCCA ITALIA, GLI AIUTI A ENEL E ALLE EX MUNICIPALIZZATE CON INCENERITORI “STRATEGICI” 

Ai costi attuali, incenerire rifiuti per produrre energia non è un grande affare nemmeno se si dispone di impianti moderni ed efficienti. Il decreto, che viaggia in direzione contraria alla linea comunitaria del riciclo, punta però a mettere in circolo la spazzatura di tutta la Penisola dando un ruolo primario ai vecchi impianti di combustione

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/10/sblocca-italia-gli-aiuti-a-enel-e-alle-ex-municipalizzate-con-inceneritori-strategici/1148002/

  

Altraeconomia

ROTTAMA ITALIA

Sedici autori spiegano perché il decreto SbloccaItalia è una minaccia per la democrazia e il nostro futuro. https://drive.google.com/file/d/0B8fZIrgs4CggSHpRaEpGQVljQlpGUjNuT2ZacFRRMnlFbzRv/view?usp=sharing

 

Maria Rita D’Orsogna Il fatto quotidiano 14 ottobre 2014

SBLOCCA ITALIA E TRIVELLAZIONI, IL DECRETO PIÙ DELETERIO 

“Ma perché questo Sblocca Italia è deleterio, secondo me almeno?

Nelle intenzioni di Renzi, lo Sblocca Italia riconosce “il carattere strategico delle attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi e quelle di stoccaggio sotterraneo di gas naturale, delineando quindi procedure chiare ma commisurate alla natura di pubblica utilità, urgenza e indifferibilità”

Pubblica utilità, urgenza ed indifferibilità del petrolio. E l’indiferribilità della lotta alla corruzione? Alla mafia? Alle bonifiche dei territori malati? E l’indefferibilità del rilancio del turismo che ci vede crollare in tutte le statistiche? Alle rinnovabili? Alla ricerca? Alla difesa del territorio? Alla carta igienica nelle scuole?

Interessante poi che questo Sblocca Italia preveda che tutte le norme che difendano paesaggi ed ambiente possano essere scavalcate per opere di stoccaggio, trivellazione e compagnia varia.E se la terra è privata ed appartiene a qualcuno che non la vuole vendere perché non gliene importa niente della pubblica utilità petrolifera? Nessun problema, c’e’ l’esproprio!

Lo Sblocca Italia prevede il “titolo concessorio unico” con cui sarà sufficente una sola domanda per eseguire ricerche e sondaggi prima e trivellazioni permanenti dopo. Adesso ci vogliono almeno due permessi distinti. Lo Sblocca Italia cambia tutto questo in nome della semplicità. E che importa se fra i due eventi sono passati anni e magari le realtà territoriali sono cambiate? Interessante anche che se i progetti petroliferi comportano una “variazione degli strumenti urbanistici, il rilascio dell’autorizzazione ha effetto di variante urbanistica“.

L’autostrada autorizzativa dunque.”

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/14/sblocca-italia-e-trivellazioni-il-decreto-piu-deleterio/

Le associazioni e i comitati si sono presentati durante il presidio del 15 ottobre 2014 a Montecitorio contro lo #SbloccaItalia

Tazebao news Filippo Maltese 20 ottobre 2014

SBLOCCA ITALIA, PROF. ENZO DI SALVATORE: “PUNTARE SULLA GREEN ECONOMY”

Segnalo una parte di questa intervista al prof. Di Salvatore sullo SbloccaItalia:
"E’ come se ci trovassimo sempre in una situazione di emergenza che non consente l’esercizio della democrazia, perché è chiaro che la democrazia ha i suoi costi e i suoi tempi. Invece in un contesto di emergenza c’è un rafforzamento degli esecutivi e quindi le decisioni sono accentrate, in capo al governo tra gli organi costituzionali, e in capo allo Stato rispetto alla democrazia regionale e locale."

http://www.tazebaonews.it/sblocca-italia-prof-enzo-di-salvatore-puntare-sulla-green-economy-37957/#sthash.2VyqUdTK.dpuf

 

L'ULTIMO BRIEFING DI GREENPEACE (allegato)

 

Redazione Il fatto quotidiano 20 ottobre 2014

SBLOCCA ITALIA, LA UE STUDIA PROCEDURA DI INFRAZIONE SULLE CONCESSIONI AUTOSTRADALI 

La Commissione europea ha chiesto alle autorità italiane "approfondimenti" sulla norma contenuta nel decreto appena approvato in aula alla Camera. Il governo dovrà chiarire come intende garantire la "compatibilità con il diritto europeo dei contratti pubblici". Censura anche da parte del Comitato per la legislazione di Montecitorio, che boccia il provvedimento perché "non omogeneo": contiene troppe disposizioni su temi diversi

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/20/sblocca-italia-la-ue-studia-procedura-di-infrazione-sulle-concessioni-autostradali/1162233/

 

Organizzazione Lucana Ambientalista 18 ottobre 2014

VESCOVI ABRUZZESI CONTRO LO “SBLOCCAITALIA”. E QUELLI LUCANI?    Dall'Abruzzo sono partiti 3 pullman per il presidio del 15 ottobre 2014 contro lo SbloccaItalia a Montecitorio.

«Come Conferenza dei Vescovi dell’Abruzzo e Molise, esprimiamo la nostra viva preoccupazione riguardo al riproporsi di progetti di sfruttamento petrolifero di vaste aree dei nostri territori e delle nostre coste denominati “Ombrina 2”, “Elsa”, “Rospo mare”, da parte della multinazionale britannica Rockhopper Exploration.

http://www.olambientalista.it/?p=34653

 

Redazione Il fatto quotidiano 21 ottobre 2014

Sblocca Italia ritorna in commissione. Salta riduzione Iva su ristrutturazioni

Mercoledì 22 il testo del provvedimento dovrebbe tornare in commissione Ambiente per il voto sui quattro emendamenti presentati dalla relatrice Chiara Braga (Pd). E la Bilancio potrebbe bocciare la maggior parte delle modifiche già approvate, a partire dal taglio dell'aliquota sulle ristrutturazioni edilizie. Così il decreto, già censurato dal servizio Bilancio di Montecitorio e finito nel mirino della Ue, approderà di nuovo in Aula non prima di giovedì ed è probabile la richiesta della fiducia

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/21/sblocca-italia-ritorna-in-commissione-salta-riduzione-iva-su-ristrutturazioni/1163348/

 

 

 

Allegati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.13 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)