Una selezione delle figure più importanti

Pacifisti e testimoni di pace

Le donne e gli uomini che si sono battuti contro le guerre e che hanno promosso la cultura della pace in Italia e nel mondo. Un elenco ordinato dalla A alla Z che comprende anche chi è stato perseguitato per le proprie idee nonviolente e per essere stati obiettori di coscienza.
26 giugno 2021

Pacifisti e testimoni di pace

Lo studio della storia nella scuola tende a far maturare negli studenti l'idea che non vi siano stati personaggi positivi. Spesso i ragazzi non sanno rispondere quando si chiede loro quali siano le persone che hanno dato un contributo al progresso della società umana e dei valori ideali più importanti.

Ecco perché è utile creare un archivio di esempi positivi.

Qui trovate coloro che si sono battuti contro la guerra, che si sono considerati pacifisti o che sono stati semplicemente testimoni di pace. In questo elenco sono compresi anche personaggi che nella loro vita lo hanno fatto solo in parte, ma che - in quel lasso di tempo - per il loro contributo e la loro notorietà hanno fatto maturare consapevolezza e impegno in tanti.

Altri invece hanno dedicato tutta la loro vita a diffondere le idee della pace, del dialogo fra i popoli, della nonviolenza, del disarmo e dell'opposizione alle guerre di conquista. Alcuni sono stati anche obiettori di coscienza.

E' stato dato anche spazio al mondo della cultura.

Non mancano le contraddizioni. Ci sono personaggi che sono cambiati e non hanno saputo mantenere la coerenza. Non per questo può essere ignorato il contributo positivo fornito, e magari contraddetto. E vi sono anche coloro i quali si sono pentiti e da quella crisi di coscienza hanno maturato una nuova consapevolezza pacifista o comunque orientata alla pace e al disarmo.

L'elenco comprende una notevole varietà di personaggi e verrà ulteriormente ampliato e arricchito.

Costituisce un punto di partenza per approfondimenti e ricerche.

Ci sono tante carenze e inevitabili "buchi", probabilmente clamorosi. Ma occorreva cominciare con un elenco, e questo è stato fatto.

Per un inquadramento storico generale delle lotte contro la guerra e per la pace si legga "Storia del pacifismo e delle lotte nonviolente", di Renzo Paternoster.

A

B

C

D

E

F

G

H

I

J

K

L

M

Note: Fonti
https://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Pacifisti
https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_peace_activists
https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_women_pacifists_and_peace_activists
http://www.caritasroma.it/pace-e-mondialita/operatori-di-pace/testimoni-di-pace/
Archivio Peppe Sini su PeaceLink https://www.peacelink.it/storia/a/6420.html

Articoli correlati

  • Vademecum per la pace
    Pace
    Cosa possiamo fare per la pace?

    Vademecum per la pace

    Guida ai link dell'arcipelago pacifista. Un elenco di associazioni, coordinamenti, centri di ricerca e iniziative di pace. Questo è un vademecum per collaborare in rete ed elaborare competenze di cittadinanza per la costruzione di una società giusta che sia libera dalla paura e dalla violenza.
    12 luglio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Pablo Picasso, l’artista che ripudiava la guerra
    Storia della Pace
    I paladini della pace

    Pablo Picasso, l’artista che ripudiava la guerra

    Dipinse Guernica, dopo il bombardamento nazista del 1937. Quel quadro rappresentava in maniera plastica e simbolica l’orrore devastante della guerra. Mise la sua fama al servizio della pace e del disarmo. Celebri divennero le sue colombe della pace.
    11 luglio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Victor Schoelcher, l’antischiavista
    Storia della Pace
    Paladini della pace

    Victor Schoelcher, l’antischiavista

    Lotta anche contro la pena di morte, per il miglioramento della condizione delle donne e per la protezione dei bambini. Durante la guerra franco-prussiana del 1870, si pronuncia a favore del pacifismo e dell’alleanza dei popoli.
    Redazione PeaceLink
  • Victor Hugo, lo scrittore visionario
    Storia della Pace
    Paladini della pace

    Victor Hugo, lo scrittore visionario

    Grande scrittore francese e intellettuale impegnato, Victor Hugo presiede il Congresso Internazionale della Pace che si tiene a Parigi nel 1849 e fa appello a una “fraternità europea”. Frase celebre: “Verrà un giorno in cui le pallottole e le bombe saranno sostituite dai voti”.
    Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)