spese militari

83 Articoli - pagina 1 2 ... 4
  • Chiara Castellani: "Pensare al proprio prossimo"
    Intervista sulla solidarietà al tempo della pandemia

    Chiara Castellani: "Pensare al proprio prossimo"

    "O si entra in questa dimensione di voler pensare agli altri e ciascuno di noi entra in questa prospettiva anche di globalizzazione della solidarietà con gli altri, o non riusciremo a salvarci tutti assieme, in questo dovremmo imparare anche dall’Africa".
    22 settembre 2020 - Laura Tussi
  • NO arsenali SI ospedali: l'iniziativa che vuole incidere sulla legge di bilancio
    Questa è una coalizione che vuole incidere sulla legge di bilancio

    NO arsenali SI ospedali: l'iniziativa che vuole incidere sulla legge di bilancio

    L'appello NO ARSENALI SI OSPEDALI con i Disarmisti esigenti, WILPF Italia e XR PACE, primi firmatari Alex Zanotelli, Moni Ovadia, Vittorio Agnoletto e Alessandro Marescotti, ha raccolto oltre 1000 firme e raggiunto migliaia di visualizzazioni e condivisioni sui social
    23 luglio 2020 - Laura Tussi
  • Breve scheda

    Raoul Follereau (1903- 1977)

    Fu promotore di un movimento di solidarietà con le vittime della lebbra e di lotta contro la lebbra. Incontrò i lebbrosi, li aiutò e per tutta la vita denunciò l'indifferenza nei confronti della loro condizione. Invitò i potenti della terra a convertire le spese militari per aiutare chi soffre
    Peppe Sini
  • Emergenza pandemia: intervista a Mikhail Gorbachev

    Emergenza pandemia: intervista a Mikhail Gorbachev

    La riflessione dell'ex Presidente sovietico della Perestroyka e del Trattato INF non dà dubbi: occorre demilitarizzare il mondo degli affari, la politica internazionale e il pensiero politico e ritornare a investire per soddisfare le necessità di sicurezza dell’umanità.
    11 aprile 2020 - Mikhail Gorbachev
  • Emergenza e pace: un messaggio di speranza guardando al futuro
    Intervista a Gianmarco Pisa

    Emergenza e pace: un messaggio di speranza guardando al futuro

    Ne parliamo con Gianmarco Pisa, operatore di pace, segretario dell’IPRI - CCP, l’Istituto Italiano di Ricerca per la Pace - Corpi Civili di Pace
    5 aprile 2020 - Laura Tussi e Fabrizio Cracolici
  • Non bombe ma denaro dagli elicotteri
    Nel 2018 alla difesa sono stati destinati 1.822 miliardi di dollari

    Non bombe ma denaro dagli elicotteri

    Nell’emergenza non siamo tutti uguali. E invece tutti hanno il diritto ad esistere, tutelati e protetti dalle malattie e dalla povertà
    20 marzo 2020 - Rossana De Simone
  • 4 novembre 2019: non festa ma lutto. Ogni vittima ha il volto di Abele

    4 novembre 2019: non festa ma lutto. Ogni vittima ha il volto di Abele

    Per questo chiediamo una drastica riduzione delle spese militari che gravano sul bilancio dello stato italiano per l'enorme importo di decine e decine di milioni di euro al giorno e che i fondi pubblici siano invece utilizzati in difesa dei diritti umani di tutti gli esseri umani e del mondo vivente.
    26 ottobre 2019 - Movimento Nonviolento, PeaceLink, Centro di ricerca per la pace e i diritti umani di Viterbo
  • Italia: il governo aumenta le spese militari
    Le spese per la Difesa in ambito NATO

    Italia: il governo aumenta le spese militari

    Nel 2015, con il governo Renzi, ammontavano a 17.642 milioni di euro. Nel 2018 con l'esecutivo Lega-M5s sono arrivate 21.183 milioni.
    21 aprile 2019 - Redazione PeaceLink
  • Un ministro della Difesa spuntato dal nulla fa retromarcia su tutto
    La sovranità popolare è stata tradita in nome della realpolitik

    Un ministro della Difesa spuntato dal nulla fa retromarcia su tutto

    Il Documento programmatico pluriennale della Difesa per il triennio 2018-2020 prevede per il 2019 l’incremento del budget difesa a oltre 21 miliardi di euro
    5 novembre 2018 - Alessandro Marescotti
  • 4 Novembre 2018: non festa ma lutto. Ogni vittima ha il volto di Abele

    4 Novembre 2018: non festa ma lutto. Ogni vittima ha il volto di Abele

    Per questo chiediamo una politica di disarmo, poiche' le armi sempre e solo uccidono gli esseri umani.
    Per questo sosteniamo la richiesta che l'Italia sottoscriva e ratifichi il Trattato Onu per la proibizione delle armi nucleari del 7 luglio 2017.
    Per questo chiediamo una drastica riduzione delle spese militari che secondo autorevoli stime gravano sul bilancio dello stato italiano per l'enorme importo di settanta milioni di euro al giorno.
    29 ottobre 2018 - Movimento Nonviolento, PeaceLink, Centro di ricerca per la pace e i diritti umani di Viterbo
  • Nessuna diminuzione delle spese militari
    Il "Governo del cambiamento" non taglia gli F35

    Nessuna diminuzione delle spese militari

    Nella NADEF (nota di aggiornamento al documento di economia e finanza) non si fa cenno alla necessità della riduzione delle spese militari. In un primo momento era stato detto che il nuovo governo avrebbe tagliato gli F35. Ma non c'è stata alcuna sforbiciata: il programma militare va avanti.
    14 ottobre 2018 - Alessandro Marescotti
  • Spese militari: il "mutismo" della manovra del popolo

    8 ottobre 2018 - Gianfranco Mammone
  • "Meno armi e meno F35"
    L'infografica del M5s

    "Meno armi e meno F35"

    La propaganda politica del M5S prospetta un futuro con meno armi e meno F35, ma la realtà è ben diversa
    19 luglio 2018 - Alessandro Marescotti
  • Il Documento programmatico pluriennale per la Difesa per il triennio 2017-2019
    Quattro esempi per tre sezioni: Niger, Schengen militare e missione nucleare dell’F-35, Italia potenza militare

    Il Documento programmatico pluriennale per la Difesa per il triennio 2017-2019

    Il motivo principale per cui l’Italia ha scelto il caccia F-35: la capacità di eseguire una missione nucleare
    28 gennaio 2018 - Rossana De Simone
  • Quale futuro per Leonardo-Finmeccanica? Grande confusione sotto il cielo…
    la strada è “quella di trasformare Leonardo azienda che vende “equipment” (attrezzature) a società che vende servizi.

    Quale futuro per Leonardo-Finmeccanica? Grande confusione sotto il cielo…

    più che trasformazione si dovrebbe allora parlare di alchimia genetica
    18 novembre 2017 - Rossana De Simone
  • Effetto Trump
    "La simpatia verso Trump esprime una patologia", dice Mujica

    Effetto Trump

    Beppe Grillo, Salvini, Farage, Le Pen, Alba Dorata applaudono Trump, da oggi nuovo presidente degli Stati Uniti. Ma stanno applaudendo una persona che intende affossare gli accordi internazionali in campo ambientale, e che ha in programma un aumento delle spese militari statunitensi.
    9 novembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • DISARMO

    Il bello della mediazione

    La Campagna globale sulle spese militari: un monito forte e unitario perché gli investimenti in riarmo cessino. Il dialogo e la mediazione sono vie di uscita
    da questo sistema di guerre senza fine.
    Colin Archer
  • EDITORIALE

    La pace in cammino

    La redazione
  • Disarma! Per un clima di pace

    30 settembre 2016 - Renato Sacco
  • EDITORIALE

    In marcia, artigiani della Pace!

    Renato Sacco
  • Seminario Antinucleare in Valle Susa con Radio Radicale

    Seminario Antinucleare in Valle Susa con Radio Radicale

    20 settembre 2015 - Laura Tussi
  • "Le spese militari nel mondo crescono e fomentano guerre, miseria e pericoli per l'umanità" di Alfonso Navarra

    "Le spese militari nel mondo crescono e fomentano guerre, miseria e pericoli per l'umanità" di Alfonso Navarra

    5 settembre 2015 - Laura Tussi
  • Caffé Letterario Primo Piano e Inkroci Mensile di Cultura e Cinema presentano i Libri di Fabrizio Cracolici, Alfonso Navarra, Laura Tussi

    Caffé Letterario Primo Piano e Inkroci Mensile di Cultura e Cinema presentano i Libri di Fabrizio Cracolici, Alfonso Navarra, Laura Tussi

    17 marzo 2015 - Laura Tussi
  • Le relazioni pericolose della nuova Finmeccanica di Mauro Moretti
    Moretti afferma che è Finmeccanica ad essere prigioniera di un indotto non di qualità

    Le relazioni pericolose della nuova Finmeccanica di Mauro Moretti

    Ciò che Moretti chiama efficientamento del processo produttivo rientra nell'obiettivo finanziario di aumentare la redditività ed il flusso operativo di cassa e riduzione del debito
    7 marzo 2015 - Rossana De Simone
  • In nome delle armi
    DISARMO

    In nome delle armi

    Le spese militari sono in aumento. Il commercio tedesco è fiorente.
    E l’appoggio all’export delle armi è trasversale a tutti gli schieramenti politici.
    Intervista a Jürgen Grässlin.
    Intervista di Francesco Comina e Anton Auer
pagina 1 di 4 | precedente - successiva

PeaceLink News

Archivio pubblico

Dal sito

  • Laboratorio di scrittura
    Fili concettuali e teoremi virtuali dei vissuti di pace

    Teoremi di pace 

    Con i miei scritti, imparo la relazione nell’azione educativa e di attivismo e di impegno civile, in rapporto con l'altro da me
    30 novembre 2020 - Laura Tussi
  • Ecologia
    Il commento sulla trattativa in corso

    Peacelink: "Il nuovo accordo fra Governo e ArcelorMittal sarà un flop"

    "Il mercato globale travolgerà il nuovo accordo e i soggetti che lo firmano”, sostiene l'associazione che si batte contro l'inquinamento ambientale a Taranto. Secondo Peacelink, “la vecchia Ilva è già fallita e la nuova Ilva ha perdite ingenti che replicano le dinamiche del precedente fallimento".
    AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • PeaceLink
    Come fare microblogging

    Newsletter di PeaceLink di novembre

    E' dedicata alla piattaforma Sociale.network che funziona con il software libero Mastodon. C'è un piccolo glossario e una veloce guida su come ci si collega. Sociale.network è sempre più integrato nel sito di PeaceLink e lo trovate facilmente dentro le pagine web.
    29 novembre 2020 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Ecco la tua EquAgenda 2021!

    EquAgenda per la Pace e la Solidarietà

    Una produzione dell’associazione Ita-Nica e della cooperativa EquAzione della Comunità di base “le Piagge”
    28 novembre 2020 - Laura Tussi
  • CyberCultura
    Apple esercita pressioni contro un disegno di legge volto ad arrestare il lavoro forzato in Cina

    L'iPhone sarà anche made in China, ma è progettato con amore a Palo Alto, vuoi mettere?

    Secondo due funzionari del Congresso, Apple intende placare le disposizioni chiave del disegno di legge, il quale ritiene le aziende statunitensi responsabili per aver costretto gli Uiguri al lavoro forzato
    29 novembre 2020 - Reed Albergotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)