taranto

600 Articoli - pagina 1 ... 22 23 24
  • Nuova superbase navale a Taranto. Porta la tua bandiera della pace il 25 giugno
    Appello di Tarantosociale (http://www.tarantosociale.org) a tutti i gruppi pacifisti italiani

    Nuova superbase navale a Taranto. Porta la tua bandiera della pace il 25 giugno

    Noi, venerdì 25 giugno, alle ore 9.00, saremo davanti all'ingresso della nuova base navale di Chiapparo per un sit in di protesta, pacifica, colorata, non violenta. Ci farebbe piacere la tua presenza. Porta la tua bandiera della pace a Taranto.
    25 giugno 2004 - Alessandro Marescotti
  • "Caro Silvio, avrei bisogno di Napoli, Taranto, Milano, e anche...".
    La nuova mappa delle basi e dei comandi militari dietro i colloqui di Roma

    "Caro Silvio, avrei bisogno di Napoli, Taranto, Milano, e anche...".

    La storia è nei dettagli. Quando Bush è andato dal Papa ha lasciato fuori dalla sala la valigetta nera con i codici di lancio dei missili nucleari. Ma vi sono anche altri dettagli che Bush a Roma non ha rivelato ai giornalisti. Le forze Usa stanno traslocando dal Nord Europa e il baricentro del potere navale della Us Navy sarà spostato in Italia. Il Quartier generale di Londra - che comanda tutte le forze navali Usa in Europa - migrerà a Napoli. Il Comando della Sesta Flotta sorgerà a Taranto. La nuova "autostrada" militare Usa che passa per Milano-Solbiate Olona, Livorno-Camp Darby, Catania-Sigonella. E prevede l'ampliamento della micidiale base nucleare della Maddalena. Dietro i fumogeni della cronaca e la spettacolarità ecco i "dettagli" della visita di Bush.
    5 giugno 2004 - Alessandro Marescotti
  • Dialogo fra cristiani e buddisti

    Incontro interreligioso sulla pace a Taranto

    Padre Kizito è intervenuto ad un incontro pubblico organizzato a Taranto dall'associazione telematica per la pace “Peacelink”, a cui ha preso parte anche il Lama tibetano Tensing Tempel.
    17 maggio 2004 - www.lagazzettadelmezzogiorno.it 17/5/2004
  • Programma delle iniziative

    7 maggio: Padre Alex Zanotelli a Taranto contro la base Nato/Usa

    Vi sarà la presentazione del decalogo di mobilitazione per tutti i porti a rischio nucleare. Digiuno per tutta la giornata. Tutti portino le bandiere della pace!
    6 maggio 2004 - Alessandro Marescotti
  • Iniziativa di Rifondazione Comunista

    Base navale di Taranto, visita dell'on. Elettra Deiana

    Lo scopo era di verificare o, perlomeno, di ottenere notizie più dettagliate rispetto all'interessamento degli USA verso il nostro porto mercantile.
    6 aprile 2004 - Enzo Pilò
  • I mediattivisti per il disarmo
    Come "bucare" il muro di gomma

    I mediattivisti per il disarmo

    Non basta usare Internet. Occorre acquisire metodologie di ricerca. Da buone indagini si aprono prospettive di mobilitazione un tempo inimmaginabili.
    1 aprile 2004 - Alessandro Marescotti
  • Il 7 maggio appuntamento con padre Alex Zanotelli

    Taranto, appello per la mobilitazione contro la base Usa

    Abbiamo bisogno di credere che in questa città non ci siano politici ed amministratori distratti. Ci auguriamo che la Chiesa tarantina non vada a benedire la nuova base Nato. Abbiamo bisogno di credere nella vita.
    29 marzo 2004 - Giovanni Matichecchia - Alessandro Marescotti
  • Prossimo trasferimento del Comando VI Flotta Usa a Taranto

    Il 6 marzo l'on. Deiana ispeziona la base Nato di Taranto. Cambia la linea di Rifondazione a Taranto

    Rifondazione Comunista a Taranto aveva sollevato dubbi sulla documentazione del Pentagono esibita da PeaceLink. E non aveva appoggiato l'iniziativa del Comitato per il NO alla base Usa. Ora cambia linea.
    29 marzo 2004 - Alessandro Marescotti
  • Senato della Repubblica

    Base Nato di Taranto, interpellanza parlamentare dei Comunisti Italiani

    24 marzo 2004 - senatore Luigi Marino
  • "Per esempio, quando Peacelink a Taranto ha denunciato la base Nato..."

    Padre Alex Zanotelli: "Fra pacifisti e partiti c'è qualche problema"

    "La società civile deve diventare soggetto politico organizzato. Sono deluso da partiti come i Ds e la Margherita che ci avevano promesso di difendere la legge 185 sul commercio delle armi. E invece, lo dico con tristezza, non lo hanno fatto", dice il padre Alex Zanotelli, a Roma per la presentazione della «Rete italiana per il disarmo», un network che comprenderà associazioni come Amnesty international, Arci, Libera e Peacelink, movimenti cattolici di base come Pax Christi, la Rete Lilliput e sindacati come la Fim-Cisl e la Fiom.
    21 marzo 2004 - Dichiarazioni raccolte da Angelo Mastrandrea
  • Progetti di pace e piani di guerra

    Taranto città operatrice di pace con padre Zanotelli e padre Kizito

    Nella città dove è prevista la costruzione della "superbase" Usa, Taranto città operatrice di pace lancia a tutta l'Italia una proposta alternativa:

    - digiuno cittadino in ogni porto in cui dovesse attraccare un'unità che comporti un rischio nucleare;

    - richiesta alle autorità che - per motivi di sicurezza e in relazione al pericolo terrorismo - nessun permesso di attracco in nessun porto italiano venga concesso a unità navali con propulsione nucleare e che non dichiarino di non avere a bordo armi atomiche: un incidente o un attentato avrebbe conseguenze devastanti.

    - proposta di reinvestimento del 5% delle spese per armi verso l'aiuto internazionale alle popolazioni povere.

    - no ai progetti militari segreti che scavalcano il Parlamento, sì alla democrazia e alla sovranità popolare.
    19 marzo 2004 - Alessandro Marescotti
  • "In questo momento ogni speculazione sul riallineamento sarebbe inappropriata".

    PeaceLink: "Comando Nato a Taranto", Sesta flotta Usa smentisce

    Al momento è prematuro parlare di decisioni prese, tanto meno su una possibile destinazione della Sesta flotta Usa, nè su un diverso ruolo nell'ambito Nato della base militare italiana di Taranto.
    E' quanto ha detto a Reuters una portavoce della Sesta Flotta, interpellata dopo che un'associazione pacifista, PeaceLink, ha annunciato che da una ricerca su documenti non secretati Nato online, la base navale di Taranto risulterebbe già quartier generale della Forza (marittima) di Pronto Intervento Nato.
    13 marzo 2004 - Roberto Bonzio
  • In relazione alla denuncia di PeaceLink

    Base Nato/Usa: comunicato di Rifondazione Comunista di Taranto

    Crediamo che l’attenzione debba essere focalizzata principalmente su quello che c’è e non su ciò che si presume. Non vorremmo cioè, che se si dovesse rivelare priva di fondamento la notizia della requisizione del porto mercantile, perchè proprio di questo si tratterebbe, vista la consistenza della VI Flotta (41 navi, 175 aerei, 21mila fra marinai e civili), l’auspicata mobilitazione per scongiurare il rischio nucleare venisse a cadere.
    8 marzo 2004 - Enzo Pilò
  • Conseguenze gravissime in caso di incidente atomico

    Interrogazione parlamentare dei Verdi sulla base Nato di Taranto

    L'impegno contro l'insediamento della base Nato a Taranto. Una lotta per evitare rischi alla popolazione a causa dell'inquinamento radioattivo derivante dal transito dei sommergibili nucleari. In coda il testo intergrale dell'interrogazione parlamentare (vedere NOTE).
    7 marzo 2004 - On. Mauro Bulgarelli
  • Taranto, città di conflitto

    Da Scanzano a Taranto. La carovana della pace sui percorsi del rischio nucleare.

    Un "movimento anomalo" anima la vita del capoluogo jonico, segnata da tensioni, speranze e mobilitazioni. Dopo la tappa del 7 marzo a Scanzano, l'8 giunge a Taranto la "carovana della pace".
    Per le tappe della carovana clicca su
    http://www.fermiamolaguerra.it
    http://www.retelilliput.net/Segreteria/TemiCaldi/TemiCaldiDx/copy2_of_carovane
    7 marzo 2004 - Carlo Gubitosa e Alessandro Marescotti
  • A Taranto e Milano due nuovi Comandi Nato di pronto intervento

    Ecco la nuova mappa della Nato in Italia

    Sul sito http://www.defenselink.mil si trovano le informazioni negate al Parlamento Italiano. Ecco il link da dove si può scaricare la mappa completa di tutti i comandi Nato (HQ) in Italia, da cui dipendono le strutture esecutive minori.
    3 marzo 2004 - Alessandro Marescotti
  • Base Nato a Taranto

    La Marina Militare smentisce PeaceLink. PeaceLink smentisce la Marina Militare.

    L'ammiraglio Quinto Gramellini afferma che Taranto non è diventata sede di un comando Nato. Ma la documentazione ufficiale del Pentagono - esibita da PeaceLink (http://italy.peacelink.org/disarmo/articles/art_3030.html) - smentisce la Marina Militare.

    Paginedidifesa.it (http://www.paginedidifesa.it/2004/zuccotti_040224.html) sostiene la tesi che la VI Flotta Usa del Mediterraneo voglia andare fuori del Mediterraneo (vedere note).
    2 marzo 2004 - Alessandro Marescotti
  • L'orecchio indiscreto del "Grande Fratello"

    Spionaggio C4i a Taranto

    Che con il nodo C4I aumenti il peso della presenza militare della Marina USA, è sicuro, come anche attraverso di esso passeranno ordini ed informazioni di elevato carattere decisionale, sia in caso di pace che di guerra, sullo scacchiere Adriatico-Balcanico e del Mediterraneo Centroorientale.
    1 marzo 2004 - Tonino Camuso
  • Echelon nel capoluogo jonico

    Bush costruirà una superbase a Taranto

    Accordo di Cheney con il governo: 500 milioni di investimenti
    26 febbraio 2004 - Pietro Romano
  • Frattini e Martino non smentiscono la ridislocazione delle forze Usa in Italia

    Dice addio a Napoli la Sesta flotta Usa ma non lascia altri recapiti

    Sulla destinazione finale c'è un vero giallo ma sembra ormai certa la ristrutturazione della presenza dello zio Sam. I ministri, però, non la discutono e si trincerano dietro il segreto militare. Rifondazione: "Il Governo continua a dire 'yes'".
    26 febbraio 2004 - Checchino Antonini
  • Frattini ha risposto: "Preferiamo che ci sia un annuncio americano".

    Sesta Flotta Usa a Taranto: le reticenze del governo

    Il ministro degli Esteri Franco Frattini non smentisce le notizie secondo cui la Sesta flotta Usa potrebbe lasciare Napoli.
    25 febbraio 2004 - Redazione PeaceLink
  • A proposito di un articolo di Liberazione

    La Sesta Flotta Usa lascia l'Italia?

    Padre Michele Stragapede replica a Lucio Manisco che ipotizza una smobilitazione della Sesta Flotta Usa da Gaeta: destinazione Rota (Spagna). E' una destinazione altamente improbabile in quanto Rota è sull'Atlantico. In realtà la Flotta Sesta Usa lascerà Gaeta e andrà a Taranto. Una flotta destinata al Mediterraneo non può andare nell'Atlantico... La scorsa settimana il settimanale Il Mondo ha pubblicato la notizia degli accordi fra il governo italiano e il governo Usa per attivare in Italia i comandi Nato HRF di Taranto e Milano (Solbiate Olona) in cui gli Stati Uniti portanno organizzare le proprie attività di guerra.
    15 febbraio 2004 - Redazione PeaceLink
  • Il Parlamento era all'oscuro della decisione di creare un Comando Nato a Taranto

    Base Nato/Usa a Taranto. Interrogazione parlamentare dell'on.Bulgarelli (Verdi)

    ''Da tempo - afferma Bulgarelli - seguiamo con attenzione le manovre sospette della Marina Militare italiana e di quella statunitense attorno al porto di Taranto. Oggi il dossier di Peacelink conferma le nostre preoccupazioni".
    13 febbraio 2004 - Redazione
  • ANSA

    NATO: TARANTO SARA' PIU' GROSSA BASE MEDITERRANEO, PEACELINK

    CONFERMA VIENE, PER L'ASSOCIAZIONE, DA DOCUMENTI PENTAGONO
    11 febbraio 2004
  • Informazioni non secretate tratte dal sito del Pentagono

    «A Taranto il comando Nato per l'Europa del sud»

    Peacelink: già nel 2002 la trasformazione della base italiana. Ma dal parlamento nessuna versione ufficiale
    11 febbraio 2004 - Ornella Bellucci
pagina 23 di 24 | precedente - successiva

PeaceLink News

Archivio pubblico

Dal sito

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)